A Minturno dominio del Gaeta ma è parità (1-1)

minturno-gaeta

Città di Minturnomarina-Pol. Gaeta 1-1

 Citta′ di Minturnomarina: Cenerelli D., Conte M., Gatti (17’ st Veglia), Neri, Sica, Fusciello, Scipione, Montana(21’ st Saltarelli), Cenerelli S., Signore (10’ st Petronzio), Conte A.. A disp. Ianniello, Bruno, Cantiello, Ruggieri. Allenatore: Pernice

Polisportiva Gaeta: Caso, Matrullo, Zappala′, D′Ambrosio (26’ st Raiola), Iannielli, Rizza, Castiglione, Ascione (1’ st Avino), Figliomeni (36’ st Ottobre), Pepe, Mazza. A disp. Raso, Forcina, Monetti, Simone. Allenatore: Melchionna

Arbitro: Renzullo di Torre del Greco (Ass. Martelluzzi di Frosinone e Angileri di Aprilia)

Marcatori: 11’ pt Mazza (G), 16’ pt Gatti (M)

Note: giornata primaverile. Spettatori 200 circa. Espulso Petronzio (M). Ammoniti Montana, Neri, Sica, Conte A., Gatti, Veglia, Conte M. (M), D’Ambrosio, Iannelli, Figliomeni, Matrullo (G). Angoli 5-3 per il Minturno Rec. pt 4’ rec. st 5’

Al Rolando Conte di Minturno torna il derby tra la squadra locale e la Polisportiva Gaeta. Quest’anno è la quarta volta che si incontrano le due squadre, due volte in campionato e due volte in Coppa Italia. Rispetto alle altre gare disputate molti sono i nuovi protagonisti, soprattutto in casa gaetana, con una formazione quasi totalmente diversa. Oggi sono all’esordio in maglia biancorossa i due nuovi centrocampisti Ascione e Castiglione, quest’ultimo ex di turno. Al 1’ il Gaeta è subito minaccioso nell’area avversaria. La gara fin dalle prime battute è molto combattuta con le due squadre che cercano di superarsi. All’11’ è il Gaeta a passare in vantaggio con Mazza. L’attaccante biancorosso realizza uno splendido gol dopo un efficace scambio con Figliomeni. Pochi minuti dopo, al 16’ la squadra minturnese mette a segno la rete dell’1 a 1. A timbrarla è Gatti che sfrutta un pallone respinto da Caso, ma l’azione si sviluppa a seguito di una indecisione difensiva della squadra ospite. Gol senza dubbio evitabilissimo. Prova a replicare al 20’ il Gaeta con Mazza, oggi davvero in palla, che opera una bella conclusione. Cenerelli para a terra. Tanti i cartellini gialli estratti dal direttore di gara (al termine saranno undici),anche se in campo non c’è cattiveria. La formazione di mister Pernice si affida soprattutto ai lanci lunghi e alle ripartenze. Manovrato invece il gioco del Gaeta che può contare sulla maggiore qualità dei suoi elementi. La prima frazione di gioco dopo quattro minuti di recupero si conclude sull’1 a 1. Ad inizio ripresa Melchionna decide di conferire maggior peso ed incisività all’attacco mandano in campo Avino al posto di Ascione. Ma è subito il Minturno a rendersi pericoloso con una conclusione di Scipione respinta prontamente da Caso. Al 7’ sugli sviluppi di un calcio piazzato a favore del Gaeta tiro di d’Ambrosio e pallone fuori di poco. Al 10’ nel Minturno entra l’ex Petronzio che rileva Signore. Il Gaeta comincia ad assumere le redini del gioco portandosi costantemente in avanti alla ricerca del gol. I padroni di casa si difendono puntando a possibili ripartenze. La gara di Petronzio dura appena dodici minuti poiché al 23’ il direttore di gara che lo vede colpire Iannelli estrae immediatamente il cartellino rosso. Per il Minturno già sulla difensiva la gara si complica ulteriormente. Nel Gaeta tocca a Raiola, esterno d’attacco prelevato nei giorni scorsi. E proprio Raiola al 31’ è autore di un’azione davvero spettacolare. Dopo aver saltato più avversari calcia mandando il pallone a colpire il palo. Biancorossi sfortunati. Qualche minuto dopo Avino viene toccato in area da Cenerelli ma secondo il direttore di gara è stato l’attaccante gaetano a commettere fallo. Dominio in campo del Gaeta. Al 41’ Ottobre, subentrato a Figliomeni, calcia molto bene. Si distende Cenerelli e para. Sempre Ottobre, al 44’ ci prova nuovamente, questa volta di testa, con la sfera che termina fuori non lontano dalla porta. Cinque i minuti di recupero, poi il triplice fischio finale. Tirano un sospiro di sollievo i locali. La gara termina 1 a 1 ma al di là del risultato, il Gaeta, ancora in fase di rodaggio, è apparso in crescita.