AD ARTENA NON BASTA AI BIANCOROSSI UN BUON PRIMO TEMPO (2-0)

gae

VIS ARTENA-POL. GAETA 2-0

Vis Artena: Fortunati, Kanku, Cavuoto, Pralini, Pizzuti, Fabiani, Tagliaboschi (25’ st Gatta), Sabelli P.(43’ Coppola), Di Mario, Scacchetti, Valentino (16’ st Sterpone). A disp. Sabelli G., Basilico, Gambucci, Santangeli. All. Prete

Pol. Gaeta: De Deo, Coda (4’ st Popolla), Zappalà, Colella (13’ st Luchetta), Schioppa, Capuano, Pesole (21’ st Marano), Bosco, Raiola, Pepe, Diallo. A disp. Russo,Lorenzini. All. Melchionna

Arbitro: Sig.Bocchini di Roma 1 (Hani George Shafik di Ciampino e Intorre di Roma 1)

Marcatori: 35’pt Tagliaboschi, 2’ st Scacchetti

Note: Ammoniti Scacchetti, Pralini (A), Raiola (G). Angoli 11-2 per l’ Artena. 1’ rec. pt  3’ rec. st

Al Comunale di Artena l’ avvio di gara è positivo per il Gaeta che affronta subito a viso aperto la squadra di casa. Al 7’ ecco un episodio che fa discutere, con Pesole lanciato a rete e spintonato vistosamente al limite dell’ area di rigore  da un avversario, che in questo modo gli impedisce di arrivare sul pallone. Chiarissimo il fallo subìto dal gaetano, ma non per il direttore di gara che sorvola non concedendo il calcio piazzato che avrebbe automaticamente causato l’ espulsione del calciatore reo dell’infrazione in quanto ultimo uomo. Il Gaeta gioca bel match, con Raiola che in un paio di circostanze fa tutto bene ma poi la conclusione gli viene rimpallata. Al 28’ grande sciabolata di Scacchetti con De Deo che prontamente si rifugia in angolo. La gara resta estremamente vivace. Al 35’ sfruttando un pallone perso dai gaetani l’ Artena passa in vantaggio con Tagliaboschi, che servito molto bene a centro area trafigge De Deo. La prima frazione di gioco si conclude con i padroni di casa in vantaggio per 1 a 0, anche se il Gaeta non ha demeritato, anzi. In apertura di ripresa, al 2’ la formazione di Prete raddoppia. Scacchetti da posizione defilata, seppur marcato ha il tempo di preparare la conclusione e di indirizzare così la sfera nell’ angolino. E’ un brutto colpo per i biancorossi. Al 14’ i gaetani vanno in gol ma l’ arbitro inspiegabilmente annulla. La rete era scaturita da un bel calcio piazzato battuto da Pepe con il pallone, toccato da Fortunati e finito sul palo e ripreso poi da Bosco che aveva insaccato. Il Gaeta comunque prova a raddrizzare la gara. Al 20’ l’ Artena si salva nuovamente e sempre con Fortunati  che respinge in angolo una punizione di Pepe. La gara continua ad essere aperta. Ma sussulti, occasioni gol non ve ne sono poi  più fino al triplice fischio finale. Il match dunque si conclude 2 a 0 per l’ Artena che regola così un Gaeta che era partito molto bene, subendo poi i due gol che in pratica gli hanno tagliato le gambe.