ANCORA EREDITA’ PESANTISSIME DAL PASSATO/ CDT: UN PUNTO DI PENALIZZAZIONE, UNA LUNGA INIBIZIONE AL PRESIDENTE, 1000 EURO DI MULTA E IL PAGAMENTO A VEGNADUZZO/ BELALBA: “AMAREGGIATO MA IL PROGETTO DI RISANAMENTO SOCIETARIO VA AVANTI. CAMPIONATO? VUOL DIRE CHE DOVREMO FARE UN PUNTO IN PIU’”

belalba1

In questo caso è proprio vero, il passato non muore mai. La Polisportiva Gaeta gestione Belalba ancora una volta si ritrova a fare i conti con contenziosi vari legati alle vecchie gestioni societarie. E così mentre ci si accinge alla presentazione ufficiale e all’inizio della fase di preparazione pre-campionato ecco che arriva una scoppola non proprio leggera. La Commissione Disciplinare Territoriale ha sentenziato che la Polisportiva Gaeta  partirà con un punto di penalizzazione nel prossimo campionato e dovrá pagare un’ammenda di 1000 euro oltre che la somma spettante al calciatore Vegnaduzzo ovvero 2500 euro. E come se non bastasse, al presidente Belalba è stata comminata una lunga inibizione, quella di un anno. Raggiunto ieri sera, il patron biancorosso ha rilasciato una breve dichiarazione: ” La sensazione in questo momento? Senz’altro una grande amarezza. Mi auguro vivamente che non vi siano altre decisioni della giustizia sportiva sempre relative a pendenze economiche di precedenti gestioni societarie che ci possano penalizzare ulteriormente. Però ciò sicuramente non abbatte me ed i miei collaboratori, sempre convinti ed impegnati nel procedere con il piano di risanamento societario già da tempo avviato e con un progetto di rilancio a media scadenza che abbiamo in mente.  E c’é entusiasmo per una squadra  giá costruita per il 90%, che mi piace e che sono convinto ci condurrá al traguardo della salvezza.  Il punto di penalizzazione inflittoci? Vuol dire che dovremo sforzarci di fare un punto in più. E non dimentichiamo comunque la nostra  attesa e curiositá per il prestigioso campionato Juniores Elite in cui la Polisportiva Gaeta si cimenterá per la prima volta nella sua storia”