Pareggio a reti bianche tra Nettuno e Gaeta

Nettuno-Gaeta

Nettuno-Gaeta 0-0

Nettuno:Shahrokhi, Caruso, Baronci,Mantineo, Verdicchio, Nanni, Conciatori (40’ st Montaspro), Tiligna, Arcese (43’ st Dotti), Colella, Billi. A disp. Porcari, Scognamiglio, Conte, Venti, Scarnato. All. Graziosi

Pol. Gaeta:Caso, Matrullo, Zappalà, Ascione (11’st Cantarale), Castiglione, Raiola (38’ st Simone), D’Ambrosio, Perillo (24’ st Avino), Figliomeni, Pepe, Mazza. A disp. Raso, Ciotola, Cardia, Ottobre. All. Melchionna

Arbitro: Sig. Di Francesco di Ostia Lido (Ass. Di Maola di Cassino e Conte di Albano Laziale)

Note: Espulso per doppia ammonizione Mantineo (N). Ammoniti Conciatori, Tiligna (N), Raiola, Pepe (G). Angoli 2-1 per il Nettuno.Rec. pt 1’ rec. st. 4’  

La gara tra il Nettuno ed il Gaeta, decisamente delicata per la posizione in classifica occupata dalle due squadre, sin dalle prime battute è imperniata su un sostanziale equilibrio. Le due squadre si fronteggiano a viso aperto cercando di rendersi insidiose. E tra l’altro non è facile su un terreno di gioco certamente non dei migliori, per usare un eufemismo. Azioni degne di nota non se ne registrano. Al 29’ proteste del Gaeta per un fallo di mano in area di rigore, apparso evidente. Non però per il direttore di gara che sorvola. Al 34’ da segnalare una bella conclusione al volo di D’Ambrosio con il pallone che termina oltre la traversa. Dopo sessanta secondi di recupero termina la prima frazione di gioco. Ad inizio ripresa, al 2’ calcio di punizione calciato molto bene da Colella ed impatto efficace dei compagni di squadra. La sfera termina oltre la traversa. Melchionna manda in campo Cantarale che va a rilevare Ascione ridisegnando così la propria formazione, che pian piano comincia a guadagnare terreno spingendo in avanti. Il primo grande sussulto arriva al 34’ ed è ad opera della squadra di casa. Arcese in piena area avversaria, favorito da un rimpallo è a tu per tu con Caso ma incredibilmente colpisce proprio male con la sfera arriva a Caso, che ringrazia. Tre minuti dopo è il Gaeta che potrebbe assestare il colpo di grazia con Figliomeni, che servito da Avino e con il portiere in uscita, calcia fuori anche se di poco. Quattro i minuti di recupero assegnati dal direttore di gara. Al 48’ è angolo per il Gaeta. Nell’occasione Mantineo, già ammonito in precedenza, protesta e viene nuovamente sanzionato con il giallo. Scatta l’espulsione. Dal calcio dalla bandierina non scaturisce nulla. Il match si conclude così sullo 0 a 0.