ARRIVA IL PRO CISTERNA: MARTELLI, TROISI, POLVERINO E TANTI GIOVANI

procis

Domenica al Perrone arriva il Pro Cisterna fanalino di coda. La squadra del presidente Capitani, impegnato quest’anno anche alla guida della Torres, ha soli 6 punti in classifica, frutto di una sola vittoria (a Semprevisa) e tre pareggi (sul campo amico con Ceccano, Pomezia ed Artena). Per il resto tutte sconfitte, sette (3 interne con Roccasecca, Lariano e Podgora, 4 esterne a Morolo, Formia, Boville e Cecchina). 19 le reti subite e soltanto sette quelle messe a segno. Domenica scorsa i biancocelesti hanno chiuso sullo 0-0 la gara interna con l’Artena. Per il Pro Cisterna si tratta del ritorno al Perrone dopo nemmeno due mesi. Infatti lo scorso 6 ottobre ha affrontato il Formia ed è stato sconfitto per 2-1. Quest’anno il Pro Cisterna si è presentato totalmente rivoluzionato rispetto alla passata stagione. Il nuovo tecnico è Mauro Venturi, 40 anni,ex attaccante dell’Aprilia, l’anno scorso alla sua prima stagione da allenatore alla Lupa Frascati. La squadra è stata smantellata, ad eccezione del capitano Martelli, del punto fermo Troisi e di alcuni giovani. Un gran colpo il Pro Cisterna lo ha messo a segno con l’ingaggio di Gianluca Polverino: l’attaccante campano, lo scorso anno al Rieti, una punta da più di 15 gol a stagione. Per il resto un gruppo giovane, con un’età media molto bassa. Obbiettivo quello di puntare alla salvezza, ma senza patemi. Il Gaeta, che in settimana ha disputato l’ormai rituale test di allenamento con il Terracina, si presenterà senza Valentino infortunatosi giovedì . Dovrebbe invece farcela l’altro attaccante Dama, anche se non potrà essere al meglio. Assente anche Calderone uscito malconcio dalla gara di domenica scorsa a Colleferro.