BUONA LA PROVA DI GAMBINO ALLA STRAMILANO. POSITIVO RISULTATO ANCHE PER TAMMARO. SODDISFAZIONE PER GALLETTI ALLA MARATONA DI ROMA

partenza Stramilano 2


Una giornata nuvolosa e ventosa ha accolto i 6000 podisti che si sono dati appuntamento nella splendida cornice del Castello Sforzesco di Milano per la partenza della 39^ Stramilano Agonistica International Half Marathon. Una gara questa, dominata dagli atleti keniani con Thomas Lokomwa che tagliava il traguardo per primo precedendo i connazionali Kiprop Limo e Businei Wilson, ma nelle posizioni di vertice grande prestazione anche per Salvatore Gambino. Dopo una partenza prudente l’atleta gaetano che correva per la Grottini Team riusciva a rimontare nella seconda parte chiudendo i 21,097 km in 15esima pozione assoluta col tempo di 1:11.10. Un tempo lontano dal suo personale di 1:09.04 ottenuto lo scorso febbraio, ma che gli è valso l’ ottavo posto tra gli italiani al traguardo in una competizione tra le più importanti e competitive a livello europeo.Tra le donne sempre vittoria keniana con la Lugy Wambui Murigi che fa sua la gara in 1:10:52

 

Soddisfazione nelle dichiarazioni di Gambino: “Sapevo che il vento forte avrebbe disturbato i partecipanti specie nella seconda parte e che la condizione fisica non era quella di febbraio – ha spiegato l’atleta – e quindi ho optato per una condotta di gara prudente nella prima parte per poi risalire nella seconda, sfruttando anche il calo di chi era partito forte. E alla fine è arrivato un piazzamento notevole considerando la rilevanza della manifestazione.

 

Per l’Atletica club Nautico Gaeta invece il maratoneta Giuseppe Tammaro categoria SM55 concludeva la sua Stramilano in 1:45:28,tempo ottimo considerando le condizioni non proprio favorevoli a tutti gli atleti. E  migliorando così di molto, quasi 10 minuti, la sua prestazione rispetto alla recente Roma-Ostia.

 

A Roma invece 20^ edizione della Maratona con doppia vittoria etiope. Anche a Roma giornata difficile per gli atleti,quasi 15.000 giunti al traguardo,con pioggia e vento a disturbare la manifestazione. Alla  fine come detto l’Etiope Hailu su tutti in 2:09:47 e la connazionale Lemma su tutte in 2:34:49. L’ “irriducibile” Lorenzo Galletti dell’Atletica Club Nautico categoria over70M porta a casa una bella medaglia, con grande soddisfazione personale e di tutta la società di appartenenza,  tagliando il traguardo in via Dei Fori Imperiali in 5:06:26.