CHE PECCATO! A POMEZIA SOTTO DI DUE RETI, IL GAETA NELLA RIPRESA DOMINA E RIMONTA. NEL FINALE UNA LEGGEREZZA DIFENSIVA VANIFICA IL TUTTO (3-2)

Pomi-Gaeta

POMEZIA-POL. GAETA 3-2

Pomezia: Giordani, Lauri, Papili, caratelli, Nardi, Flore (33’ st Muratore), Fedeli (16’ st Mari), Bacchiocchi, Ciccarelli (29’ st Bianchini), Romondini, Iannotti. A disp. Santilli, sales, Lo Pinto, Cipolletta. All. Punzi

Pol. Gaeta: Fiorini, Del Brocco, sinico, Incitti, Di Emma, Orsinetti, Pellino, Leccese (1’ st Fanelli), Spila, Valentino (4’ st Di Tullio), Marotta (16’ st Mazza). A disp. Venditti, Conte, Amitrano, Noce. All. Melchionna

Arbitro: Sig. Perri di Roma 1 (Ass. Sigg. Conte di Albano Laziale e Nicoletta di Aprilia)

Marcatori: 15’ pt Flore, 25’ pt Ciccarelli (P), 26’ st, 27’ st Mazza (G),41’ st Bianchini (P)

Ammoniti Lauri, Papili, Flore, Bacchiocchi, Bianchini (P), Marotta (G). Angoli 7-3 per il Pomezia. Rec. st 2’

Buona la partenze delle due squadre con il Pomezia che pressa alto ed il Gaeta che è molto propositivo. Al 14’ dalla distanza ci prova Spila ma il pallone viene bloccato da Giordani. Al 15’ azione dei padroni di casa che parte da situazione di fallo laterale. La sfera, con la linea difensiva gaetana poco attenta in marcatura, arriva a Flore che non essendo contrastato  ha tutto il modo di preparare la battuta a rete e trafiggere Fiorini. Subìto il gol i biancorossi tentano qualche sortita offensiva ma i pometini sono concentrati e riescono ad avere la meglio. Al 25’ arriva il raddoppio del Pomezia. A seguito di una girata di Ciccarelli in area di rigore il pallone smorzato da un difensore si alza e ne viene fuori un pallonetto la cui traiettoria sorprende Fiorini. Anche in questo caso il centravanti del Pomezia non è stato contrastato adeguatamente. Si muove bene il Gaeta ma la squadra non riesce ad usufruire di un adeguato sostegno da parte delle punte, sovente sovrastate dalla difesa avversaria. Al 37’efficace ripartenza del Pomezia con conclusione di Ciccarelli e provvidenziale intervento in angolo di Fiorini. Al 42’ ancora un’opportunità per i locali con il colpo di testa di Ciccarelli piazzato davanti alla porta. Il pallone colpito però debolmente viene parato da Fiorini. Al 44’ viene annullato per evidente fuorigioco una rete a Ciccarelli. Il primo tempo si conclude sul risultato di 2 a 0 per il Pomezia. Nella prima frazione di gara, tanta la determinazione da parte della squadra di Punzi, capace di avere la meglio su un buon Gaeta apparso però spuntato e vittima di distrazioni difensive. Ad inizio ripresa al 1’ Melchionna sostituisce Leccese con Fanelli, oggi al rientro dopo una assenza di alcune settimane per infortunio. All’11’ è quasi autogol del Pomezia con il pallone toccato da Caratelli che va a colpire il palo. In campo comincia a vedersi all’opera un altro Gaeta, che comincia ad assumere le redini del gioco. La formazione locale cerca di interrompere la supremazia territoriale  degli avversari cercando di sfruttare al 27’ un’opportunità venutasi a creare con Flore che batte a rete ma il pallone è deviato in angolo da Di Tullio. Sul conseguente calcio dalla bandierina un’ottima conclusione di Bacchiocchi centra in pieno la traversa. Ma sono lampi in quanto la squadra pontina con l’entrata in campo di Fanelli prima e Di Mazza dopo, due elementi dalla grande tecnica, si esprime assai bene e domina. Al 26’ grande azione del Gaeta sulla fascia destra, con un pregevole tacco di Fanelli a servire Mazza, che con maestria si libera di un avversario e con sicurezza colpisce nell’angolo alla destra di Giordani. Azione questa davvero spettacolare. Nemmeno sessanta secondi dopo, pallone sul versante sinistro da Fanelli a Di Tullio, il quale serve Mazza che scaraventa il pallone in rete all’altezza del secondo palo. Doppietta dunque per l’under biancorosso. Ottima la lettura della gara da parte di Melchionna, con il nuovo modulo che ha premiato i suoi cambi. Non a caso la rete del pareggio ha avuto quali protagonisti proprio i tre elementi entrati nella ripresa. Aggiungiamoci che la qualità fa la differenza. Al 30’ scivola in area Di Emma e per poco il Pomezia non ne approfitta ancora. Il Gaeta vuole portare a casa i tre punti ed attacca senza sosta. Al 33’ da Fanelli a Pellino e conclusione di poco a lato. Al 35’ bellissimo assist al centroarea di un Fanelli davvero in forma per Spila ma l’attaccante non colpisce adeguatamente la sfera rimettendola in gioco anziché indirizzarla verso la porta avversaria. Al 39’ ancora un tentativo da parte di Mazza dalla sinistra, para a terra Giordani. Ottima la prestazione del Gaeta nella ripresa, con il Pomezia in chiara difficoltà. Al 40’Spila calcia dalla distanza con Giordani che para senza difficoltà. S’infuria in panchina Melchionna, in quanto Spila sicuramente sarebbe potuto avanzare avendo campo a disposizione e fare meglio. Al 41’Orsinetti nella zona difensiva, anziché spazzare tenta di superare un avversario con lo scavino. Il colpo non riesce e per Bianchini è un gioco da ragazzi battere a rete. Sgomento tra i biancorossi.  Tre i minuti di recupero concessi dal direttore di gara. Il match termina con la vittoria di misura del Pomezia, che certamente non avrebbe sperato in una sorte migliore. Incredibile epilogo per il Gaeta che dopo aver brillantemente riportato in parità una gara che sembrava compromessa, dopo aver sfiorato la rete del vantaggio sempre grazie ad un magnifico secondo tempo, si è ritrovato beffato proprio nei minuti finali.