CON CARATTERE E DETERMINAZIONE LA JUNIORES BIANCOROSSA NEL FINALE RIBALTA IL RISULTATO E SCONFIGGE IL COLLEFERRO. DOPPIETTA DI ROSARIO MAZZA

Gaeta-Colleferro

POL. GAETA-COLLEFERRO 2-1

Pol. Gaeta: Venditti, Noce, Sinico, Veglia, colozzi, corrado, Marotta, Cera (22’ st Amitrano),Mazza, Valentino, Carpisassi ( 5’ st Popolla).   A disp. Calcagni, Galeno, Brusciano.   All. Melchionna-Colozzo

Colleferro: Liberti, ShytaJ, De Cesaris, Orecchini, Franceschi, Tufi, Salvitti, Botticelli, Compagnone,Cerbara(5’ st Conti), Shehu (17’ st Ramacci). A disp. Massimi, Rosito,Coluzzi Farmesche.  All.Antonelli

Arbitro: Sig. Celeste di Roma 1

Marcatori: 22’ pt Compagnone ( C ), 40’st ,45’ st su R Mazza (G)

Ammoniti Sinico, Veglia, Marotta, Mazza (G), De Cesaris, Orecchini, Franceschi, Ramacci, Conti ( C ). Angoli 9-3 per il Gaeta. Rec. pt 0’ rec. st 6’

 

Alla fine a vincere è la determinazione, il carattere, la voglia di un Gaeta che non si è mai abbattuto ed ha lottato dal primo all’ultimo minuto per avere la meglio su un avversario coriaceo ed agguerrito. Partono bene i biancorossi che all’8’ ci provano con un tiro di Carpisassi fuori di non molto. Al 12′ è show di Valentino protagonista di alcuni ripetuti dribbling. L’attaccante gaetano mette splendidamente al centro per Cera ma il pallone viene ribattuto. Sul proseguimento dell’azione i padroni di casa provano a battere a rete per altre due volte ma la sfera viene respinta in entrambe le occasioni. Al 18’ bel calcio di punizione di Mazza che finisce oltre la traversa di poco. Il Colleferro ben disposto in campo si affida alle ripartenze cercando di sorprendere la retroguardia gaetana. E ci riesce al 22’anche se su sospetta azione di fuorigioco. Compagnone approfittando della sua stazza evita l’intervento dei difensori gaetani, si fa spazio e trafigge Venditti. Il Gaeta cerca di replicare ma al 29’ è pericoloso Salvitti che su calcio piazzato costringe Venditti ad alzare in angolo. Al 33’ azione pericolosa del Gaeta, con gli avversari che si salvano in extremis. Al 41’ Salvitti ha tutto il tempo di preparare la conclusione ed indirizzarla nell’angoletto basso. Venditti respinge in angolo. Il primo tempo si conclude con il Colleferro in vantaggio per 1-0 anche se il risultato non corrisponde a quanto visto in campo. Bravo comunque mister Colozzo a cambiare modulo passando dal 4-3-3 ad un più offensivo 4-2-3-1. Nella ripresa dopo 5 minuti il Gaeta manda in campo Popolla al posto di Carpisassi. Colozzi passa a sinistra mentre Sinico si sposta offensivo alto. In questo modo il Gaeta si può avvalere di due esterni di gamba come Sinico e Marotta e di due attaccanti come Valentino, prima punta e Mazza seconda punta pronti a scardinare la difesa avversaria. Il Colleferro invece si è abbassato contando sulle ripartenze. I biancorossi alzano i ritmi e costringono la squadra di Antonelli nella propria metà campo. Ecco che per i gaetani vengono fuori alcune opportunità per pervenire al pareggio, compreso un possibile calcio di rigore per un fallo su Mazza non ravvisato dal direttore di gara. Efficace ed autorevole la presenza in campo di Popolla.  La partita è maschia e molto combattuta anche per la possibilità di entrambe di avvicinarsi alla importante terza posizione in classifica. Nel Gaeta altra sostituzione con Amitrano che rileva Cera. Nonostante gli sforzi dei padroni di casa il risultato non si sblocca e la gara sembra segnata. A cinque minuti dal termine però lancio di Corrado, velo di Valentino per l’inserimento di Mazza che va a segnare. E’ il gol del meritato pareggio. Il Colleferro non si accontenta della divisione della posta. Lo si vede dalla velocità con cui i calciatori raccolgono il pallone finito nel sacco e lo posizionano a centrocampo. Al 43’ è strepitoso Venditti a salvare sulla conclusione di Botticelli. E come spesso accade nel calcio, gol mancato gol subito. Al 45’ su azione di calcio d’angolo Marotta è bravo a raccogliere e a spostare la palla ma viene falciato nettamente in area. L’arbitro non ha dubbi ed assegna il penalty al Gaeta, che realizza con Mazza. Sostanzioso il recupero assegnato dall’arbitro, ben sei minuti. Ma il risultato non cambia. Il Gaeta vince e raggiunge in classifica proprio il Colleferro. Merito ai biancorossi di averci sempre creduto ed anche ai tecnici Colozzo e Melchionna bravi a gara in corso ad apportare le giuste modifiche al sistema di gioco e ad effettuare le necessarie sostituzioni. Un successo dunque giunto in extremis ma che per i giovani gaetani è ancora più dolce.