CON L’ALBALONGA FINISCE 2-2. CONSIDERATO IL MOMENTO, UN PUNTO IMPORTANTE DOPO UNA PROVA DI CUORE E DI CARATTERE

Gaeta e albalonga scendono in campo--

POL. GAETA- ALBALONGA 2-2

POL. GAETA: Andolfi, Calderone, Zingrillo, Romeo, Migliozzi, Bosco, Putortì, Pellino(57’ Perito), Valentino, Fanelli (37’Di Tullio), Romano (62’ Visciglia). A disp. Egizzo, Mantoan, Avella, Di Luca.  All. Melchionna

ALBALONGA: Leacche, Micaloni, Puleio, Amico, Panella, Verdini, Paloni (57’Fraschetti), Trinca, Bez, Santoro, Di Ludovico (69’Italiano). A disp. Patano, Pomposelli, Fraschetti, Pestozzi, Coco, Sandroni, Italiano.  All. Lauretti

Arbitro: Sig. Belfiore di Parma (Ass. Caretti e Intorre di Roma 1)

Marcatori: 10’Amico (A), 22’ Valentino (G),29’Panella (A), 69’ Visciglia R (G)

Note: giornata soleggiata e quasi estiva .Gara disputata a porte chiuse. Ammoniti:Calderone, Romano, Egizzo (G), Puleio (A). Angoli 5-2 per l’Albalonga

Un Gaeta tutto cuore, grinta e determinazione anche se non sempre lucido ha conseguito un pareggio che, visto il momento delicato attraversato dalla squadra e la consistenza e la tonicità dell’avversario, reduce  da ben cinque vittorie consecutive senza incassare nessun gol, vale molto. I biancorossi comunque oggi hanno iniziato bene, con voglia e concentrazione, proprio ciò che aveva chiesto Melchionna alla vigilia. Al 7’un tiro di Valentino viene deviato pericolosamente verso la porta e Leacche si salva respingendo in angolo. Il Gaeta controlla bene la gara in questi primi minuti. Al 10’ però come spesso accaduto durante la stagione, su palla inattiva, un calcio d’angolo Amico anticipa tutti ed insacca. Risponde la squadra gaetana appena un minuto dopo con Valentino che lanciato in profondità mette al centro un pallone d’oro. Gli ospiti si rifugiano in angolo. La gara è combattuta ma i biancorossi colpiti a freddo dal gol cercano il pareggio. E lo trovano al 22’ quando su un efficace assist dalla sinistra di Fanelli, Valentino di testa è bravo a mettere in rete. La situazione di parità però è destinata a durare solo sette minuti. Al 29’ il direttore di gara assegna all’Albalonga un calcio di punizione molto contestato dai gaetani. Ne consegue un lancio in area di rigore raccolto da Panella che di testa è più bravo di tutti ed infila. Al 30’ il Gaeta perde per infortunio Fanelli, che viene sostituito da Di Tullio. Ospiti pericolosi al 36’ con una conclusione di testa ma Andolfi nell’occasione para spedendo il pallone in angolo. Al 40’ è sempre il numero uno biancorosso a mettersi in evidenza con un ottimo intervento che neutralizza una insidiosa conclusione della squadra di Lauretti. Il primo tempo si conclude così sul risultato di 2-1 per la vice capolista. Il Gaeta, chiamato ancora ad inseguire gli avversari, inizia la ripresa in avanti. Al 55’ Romano batte un calcio di punizione angolato ma Leacche non si lascia sorprendere. L’Albalonga non resta di certo a guardare e così dopo appena sessanta secondi provaa colpire nuovamente ma Santoro stecca non riuscendo a calciare da favorevole posizione. Al 23’l’esperto Visciglia, subentrato a Romano viene colpito in area di rigore. Il Sig. Belfiore non ha dubbi ed assegna il penalty. Se ne incarica lo stesso centravanti calabrese che non sbaglia. Siamo al 24’. L’Albalonga allora cerca con i soliti ripetuti lanci in avanti a servire gli attaccanti di mettere i difficoltà i biancorossi e di riportarsi così nuovamente in vantaggio. L’obbiettivo di oggi è la vittoria, magari sfruttando il momento difficile dei gaetani. Al 34’ Andolfi compie un miracolo su un colpo di testa ravvicinato. Il Gaeta però è combattivo, vivace ed anche umile. Melchionna non vuole ulteriori ingenuità né tantomeno disattenzioni che possano compromettere il risultato. Lauretti invita i suoi ad attaccare fino alla fine. Al 37’ Valentino ha una bella occasione ma colpisce di testa debolmente. Al 45’il Gaeta potrebbe sancire il game over quando Bosco è protagonista di una grande conclusione parata da Leacca. Proprio sulla ribattuta dell’estremo difensore ospite Visciglia lascia partire una temibile staffilata dalla distanza che finisce di poco oltre la traversa. Il direttore di gara assegna quattro minuti di recupero ma non accade più nulla. Finisce 2-2, un pareggio più che giusto. Apprezzabile comunque la caparbietà e la reattività dei biancorossi, capaci di una doppia rimonta e bravi poi nel finale a salvaguardare un risultato che fa morale e  a sfiorare anche la vittoria. Positiva la prestazione dell’Albalonga, squadra coriacea, ben disposta in campo e cinica avendo sfruttato al meglio le palle inattive. Una gara quella al Comunale di Sperlonga non propriamente bella, ma giocata a ritmi alti. L’Albalonga resta nei quartieri alti, per il Gaeta sembra iniziata la ripresa.

Foto Anthony Jay