CON UN SECCO 3 a 0 (ED UN RIGORE NON REALIZZATO) IL GAETA ABBATTE IL PODGORA. DOPPIETTA DI INFIMO E SPILA. LA VITTORIA DEDICATA ALLA PRIMA TIFOSA

infimo

POL. GAETA-BORGO PODGORA 3-0

Pol. Gaeta: Venditti, Del Brocco, Di Tullio (41’ st Colozzi), Incitti, Lisi, Di Emma, Spila (36’ st Valentino), Mazza, Di Luca (20’ st Amitrano), Fanelli, Infimo, A disp. Fiorini, De Meo, Leccese, Orsinetti.   All. Melchionna

A.S.D. Borgo Podgora: Di Mario, Dadu, Schiavon (13’ st Bragazzi),Persia, Arduini (39’ st Lizzio),Barcella, Cifra, Di Matteo, Toto (21’ st Laggiri), Spogliatoio, Soumah. A disp. Viscusi, Sangermano, Porcelli, Mauriello. All. Limoncelli

Arbitro: Sig. Caciotti di Ostia Lido (Ass. Santoro di Frosinone e Angileri di Aprilia)

Marcatori: 32’ pt Infimo, 13’ st Spila, 40’ st Infimo

Note: gara a porte chiuse. Ammoniti Spila, Lisi (G), Persia,Barcella, Toto (BP). Angoli 3-3. 2’ rec. pt  3’ rec st

Un bel Gaeta, di sostanza e di qualità annulla ogni velleità del Borgo Podgora nell’atteso derby pontino di Eccellenza, disputato purtroppo a porte chiuse. Gli ospiti per nulla intimoriti cercano nelle prime battute di sorprendere i biancorossi. E per poco non ci riescono al 7’ quando Spogliatoio con un tiro, probabilmente toccato da Venditti, manda la sfera ad infrangersi contro il palo. Il Gaeta comincia a guadagnare terreno. Al 18’ l’occasione buona per passare in vantaggio capita sui piedi di Infimo ma il suo tiro da pochi passi è innocuo.La squadra di Luceri, oggi assente in panchina per squalifica si difende con ordine, non disdegnando la puntata a rete. Al 30’ Cifra lascia partire una conclusione insidiosa che finisce di poco a lato, con Venditti però molto vigile. Due minuti dopo la formazione di Melchionna va in gol. E che gol! La marcatura è la perfetta conclusione di un’azione esemplare con Incitti che serve Mazza il quale confeziona un ottimo assist per Infimo. Il n. 11 biancorosso con un gran diagonale trafigge l’incolpevole Di Mario. Nemmeno sessanta secondi dopo lo stesso Infimo ha la possibilità di raddoppiare ma il portiere ospite è bravo ad intervenire.La squadra di casa ora cerca il secondo gol. Al 36’ una conclusione di Spila viene murata da un difensore ma c’è fallo di mano.L’arbitro decreta il calcio di rigore di cui si incarica lo specialista Spila. Il suo tiro però finisce sul palo. La prima frazione di gara dopo due minuti  di recupero assegnati dal direttore di gara si chiude con il Gaeta in vantaggio di un gol. Ad inizio ripresa prova il tiro Spogliatoio ma la sfera è facile preda di Venditti. Il Gaeta comunque macina gioco. Al 13’ arriva il gol capolavoro di Spila con una precisa fucilata dalla distanza. Gaeta dunque che si porta sul 2-0. Ci si aspetta una reazione forte da parte del Borgo Podgora invece continua il dominio dei biancorossi protagonisti dopo una partenza un po’ contratta,di una gara di grande intensità caratterizzata da efficaci trame,giocate di prima,verticalizzazioni. Il tutto sorretto da una invidiabile condizione atletica che ha portato i gaetani a correre per tutti i novanta minuti.Al 36’ Fanelli calcia dalla distanza ma Di Mario para in due tempi. Al 40’ entusiasmante percussione sulla destra di Del Brocco con pallone servito al centro per Infimo. L’attaccante gaetano con gran cinismo ferma la sfera e poi batte Di Mario. Al 41’ Bragazzi cerca il gol della bandiera ma il suo tiro termina di non molto oltre la traversa. C’è tempo ancora per uno strepitoso intervento di Venditti al 45’ che nega il gol a Laggiri. Poi tre minuti di recupero ma il risultato non cambia. Il Gaeta vince ma soprattutto convince. Una prova davvero super. E i calciatori biancorossi dopo il triplice fischio finale hanno dedicato la vittoria alla prima tifosa  della Polisportiva,“nonna Menina” che ha subito un intervento, pronti ad abbracciarla appena possibile,  in occasione di una futura gara casalinga.