Consegnate le Benemerenze Regionali della Lnd. Tra i premiati Andrea Cogliandro della Polisportiva Gaeta: “Mi sento un girovago del calcio ma con tanta passione”

10402711_660391867362739_9222788083430513485_n

Nell’incantevole cornice di Palazzo Chigi ad Ariccia è andata in scena mercoledì 11 giugno l’undicesima edizione delle Benemerenze Regionali a cura del CrLazio della Lnd. Nel corso della cerimonia sono state consegnate 27 medaglie  quale   riconoscenza dell’impegno e della dedizione mostrata, ad altrettanti dirigenti di società, provenienti da tutto il Lazio. “E’ il nostro modo per rendere omaggio a chi lavora, spesso dietro le quinte, per far muovere e crescere il nostro movimento”, aveva precedentemente commentato il presidente del Comitato Regionale Lazio, Melchiorre Zarelli. Tra i premiati anche il biancorosso Andrea Cogliandro. “Per me ricevere questa benemerenza è stato un vero onore – ha dichiarato il direttore dell’area tecnica della Polisportiva Gaeta- La mia è soprattutto passione, quella stessa che mi ha portato ad essere un girovago del calcio soprattutto del Basso Lazio. Ringrazio di cuore il Comitato Regionale Lazio della Lnd ed il presidente Zarelli per questo riconoscimento, che dedico anche a tutte le squadre per le quali ho prestato la mia attività

Sempre nell’occasione sono stati consegnati anche quattordici conoscimenti ad arbitri che, nel corso del loro percorso sportivo, hanno mostrato grande passione verso il mondo arbitrale a prescindere dalla categoria in cui sono stati chiamati a dirigere. Ed inoltre un premio è andato  a cinque società che hanno una matricola federale particolarmente bassa, ossia composta da sole quattro cifre, segno di una continuità di appartenenza che ha pochi riscontri, Albula, Allumiere, Almas Roma, Anitrella e Aquino.