E’ ANDATA MALE! SCONFITTA DI MISURA COL ROCCA DI PAPA NEMI

rocca

ROCCA DI PAPA NEMI – POL.GAETA


ROCCA DI PAPA NEMI
:    Salzano; Milordi (37° 1t cipriani); Brunetti 23° st Ticconi); Bisogno; Fatello; Battistelli; Barbetta; Pieri; Tiberi; Vartolo (30° st Pompili); Rendina  A disp.:   Ceccacci; Davato; Petrosino; Sardini   All. Panno

 

POL. GAETA: Maffeo; Mantoan; Colozzi; Bosco; Rea (21° st Romeo);Di Emma; Emma (5° st Matteo); Leccese; (34° st Armenio);De Lorenzo; Visciglia; Zingrillo  A disp.: Cuomo; De Meo; Sandu; Cardi   All. Melchionna

 

ARBITRO: Moriconi di Roma 2.  Assistenti D’Ottavi di Roma 1 e Carnevale di Frosinone

RETI:  17° st Tiberi

NOTE: partita disputata a porte chiuse. Presenti in tribuna solo alcuni dirigenti delle due squadre. Fuori per squalifica i tecnici Panno e Melchionna. Giornata soleggiata anche se non calda. Angoli  7-4 per il Gaeta.  Ammoniti 41° 1t  Vartolo (R), 6° st Bosco (G), 44° st Cipriani (R)

 

Al Lionello Gavini il Gaeta affronta il Rocca Di Papa Nemi, avversario temibile nonostante il penultimo posto in classifica. Al 1° minuto i padroni di casa si riversano subito nell’area gaetana con Bisogno lanciato verso Maffeo, che tuttavia è bravo a deviare in angolo.Al   3° un bel tiro dalla distanza di De Lorenzo parato da Salzano. Altro spunto buono dei gaetani al 22° con tiro di Emma ed estremo difensore che manda in angolo. Poco dopo la mezzora, esattamente al 34° arriva l’occasione più nitida per la truppa di Melchionna, davvero sfortunata nell’occasione. Zingrillo dopo un’efficace percussione di Mantoan centra in pieno la traversa con il portiere ormai battuto. La palla ribattuta dal legno non entra. Probabilmente se fosse arrivato questo gol, la partita si sarebbe incanalata diversamente. Al 41° non impeccabile il Sig. Moriconi allorchè non concede la regola del vantaggio decidendo di mostrare subito il giallo a Vartolo reo di aver commesso un fallo tattico nei confronti di Visciglia. Lo stesso capitano del Gaeta stava però per continuare una possibile azione d’attacco pericolosa. Al 37° Milordi si fa male ed è costretto ad uscire (sostituito da Cipriani). Il calciatore del Rocca Di Papa verrà più tardi accompagnato in ambulanza in ospedale precauzionalmente . Allo scadere del tempo regolamentare i padroni di casa si affacciano seriamente dalle parti di Maffeo. Fortunatamente la retroguardia biancorossa è lesta in questa occasione a intervenire. Il primo tempo si chiude sul risultato di parità. 45 minuti quelli visti al Gavini, di un calcio poco piacevole per usare un eufemismo. Ad inizio ripresa al 47° il Gaeta sfiora la marcatura con un bel tiro di Visciglia ,però non molto forte, che Salzano può così deviare. Al 50° Matteo prende il posto di Emma, zoppicante. I ragazzi di mister Melchionna, oggi impossibilitato per squalifica a sedere sulla panchina, pur non giocando una gara eccelsa, hanno le loro occasioni. Come al 58° quando su bella punizione di Leccese,  Di Emma non riesce ad arrivare sul pallone, quel tanto che basta per spingerlo in rete. E dopo qualche minuto la classica “frittata”. La difesa biancorossa oggi poco attenta al 62° lascia solo Tiberi che ringrazia e batte Maffeo. Il Gaeta accusa il colpo, rischiando subito dopo di capitolare nuovamente. Al 63° è bisogno a sbagliare il gol del raddoppio. Un minuto dopo indecisione di Rea e stavolta è il solito Tiberi, ragazzo classe ’95 a fallire il bersaglio. A questo punto Lomonte sostituisce proprio il centrale difensivo gaetano con Romeo , arretrando Bosco in retroguardia. Tiberi, ancora lui al 68° calcia al volo ma Maffeo blocca. Nuova sostituzione del Gaeta con Armenio che prende il posto di Leccese. Al 79° i biancorossi potrebbero pareggiare. Ottima incursione di Matteo che serve con precisione Zingrillo ben appostato in area. Ma da buona posizione il n. 11 calcia a lato. Altra occasione all’81° con De Lorenzo che gira al volo ma Salzano è pronto a bloccare. All’85° Maffeo riesce ad impedire la marcatura a Rendina e su conseguente angolo ancora un pericolo con Barbetta. Ci si avvia poi alla conclusione senza più sussulti. Gaeta sterile, Rocca Di Papa Nemi che lascia trascorrere qualche  qualche minuto prezioso. Poi nonostante i tre minuti di recupero concessi dall’arbitro non succede più nulla. Cosa dire? Rocca Di Papa Nemi: una gara giocata senza infamia né lode, bravo ad approfittare delle ingenuità o disattenzioni del Gaeta. Biancorossi, a sorpresa sottotono, dopo la buona impressione suscitata nelle amichevoli con Fondi e Sessana.