FINALMENTE SORRIDE IL GAETA! BATTUTO L’ OSTICO SAN CESAREO

gaetsan

POL. GAETA-SAN CESAREO 2-1

Pol. Gaeta (3-5-2): Camara, Zaccaria, Zappalà, Salese (20’ st Raiola), Kouadio, Giudice, Comperchio, Bosco, Saani (15’ st Figliomeni), Pepe, Castriota. A disp. Russo, Popolla, De Falco, Di Grezia, Pellicciotta. All. Mollo

San Cesareo (3-5-2):  Di Mario, Olivieri, Lo Schiavo, Di Nezza, Rufini, Alongi (40’ st Agostini), Stazi, Apuzzo (13’ st Evangelisti), Pieragostini, Cangiano, Fratarcangeli (33’ st 14’) . A disp. Chingeri, Menicucci, Giordano, Provaroni.

Arbitro: Sig. Bocchini di Roma 1 (Assistenti De Lorenzo e Fratello di Latina)

Marcatori: 6’ st Pieragostini (SC), 39’ st  Figliomeni (G), 43’ st ( Rig ) Raiola  (G)

Note: Ammoniti Giudice, Raiola (G), Alongi, Stazi, Fratarcangeli (SC). Angoli 4-1 per il Gaeta. 1’ rec pt 4’ rec st

 

Roberto D’ Angelis

Il Gaeta scende in campo al Riciniello per cercare di centrare la prima vittoria della stagione. L’ avversario di turno non è tra i più semplici da affrontare, quel San Cesareo che al di là dei sei punti in classifica, nonostante sia forse la formazione più giovane del torneo gioca un calcio fatto di gioco corale, corsa, agonismo dal primo all’ ultimo minuto di gara. Ed al 4’ sono proprio gli ospiti a rendersi pericolosi su calcio piazzato con un pallone non irresistibile che dopo un rimbalzo si stampa sul palo alla destra di Camara. La gara comunque è giocata prevalentemente a centrocampo, complice la paura in entrambe le contendenti di perdere. E si prosegue così fino al termine della prima frazione di gioco, compreso il minuto di recupero assegnato dal direttore di gara, senza alcun sussulto. Sia il Gaeta che il San Cesareo sono state brave a non concedere spazi all’ avversario ed il risultato di parità è più che giusto. Cambia modulo ad inizio ripresa mister Melchionna, anche  oggi in tribuna per squalifica. Dal 3-5-2 iniziale i biancorossi passano ad un 4-3-3 con Castriota alto a destra, Comperchio a sinistra, Saani unica punta ed a centrocampo Bosco, Salese e Pepe, difesa a 4. Al 6’ i romani trovano impreparata a destra la retroguardia biancorossa, con Zaccaria che viene saltato da un avversario il quale riesce a servire in mezzo un bel pallone. Camara respinge e la sfera finisce sui piedi di Pieragostini che la scaraventa in rete. Subìta la rete, il Gaeta a differenza di precedenti occasioni non si demoralizza ma resta concentrata e riesce a guadagnare campo.Quindi Melchionna opera due cambi, prima Figliomeni per Saani e cinque minuti dopo Raiola per Salese, che poi risultano vincenti. I due biancorossi sostituiti avevano speso tanto, con Saani non ancora nella giusta forma dopo il rientro da uno stop un mese e mezzo. Il Gaeta acquisisce brillantezza in avanti. Al 32’ un tiro molto efficace di Zappalà viene respinto in angolo da Di Mario. Al 39’ a seguito di una ottima azione di Raiola che calcia a rete, arriva il pareggio. Il tiro dell’ attaccante viene ribattuto da Di Mario, quindi il tap vincente in di Figliomeni. Pervenuta al pareggio, la squadra di casa insiste in avanti. Al 40’ una conclusione di Figliomeni subisce una deviazione con il pallone che per un niente non finisce in rete. La generosità dei gaetani viene  premiata al 43’. Raiola  in area di rigore, con un doppio passo si libera di Fazi che, forse ingenuamente, lo stende. Del penalty si incarica Raiola che segna. Il match prosegue poi di ben quattro minuti oltre il novantesimo ma il risultato non cambia. Per il Gaeta arriva la prima vittoria stagionale, un giusto premio per aver cercato di più rispetto all’ avversario, la vittoria sull’1 a 1. C’è  dunque di che sorridere, con una classifica che comincia a muoversi.