FINISCE IN PARITA’ IL DERBY TRA LE FORMAZIONI JUNIORES DEL GAETA E DEL FORMIA

IMG_0557

POL. GAETA-FORMIA 1905   1-1

POL. GAETA: Pezzella; Iorio; Popolla; Galeno; De Meo; Fortunato (84° Camboni);Allegretto (89° Colozzo); Arena; Ottobre (79° Meta); Monaco; Supino (54° Cardi). A disp.: Andolfi    All. Lomonte

FORMIA 1905: Valerio; Forte; Mastantuono; Miola (68° Beneduce);Scipione; Marciano; Giglio (46° Cipolletta); Di Stasio (91° Picascio); Garofano; Centola (46° Mastroianni); Petronzio   A dis.: Ruggiero; Provenzale; Vastarella

Arbitro: Sig. Antonio Laudando di Aprilia

Marcatori: 19° Monaco (G), 80°Petronzio (F)

Note: pomeriggio molto soleggiato. Buona cornice di pubblico. Ammoniti: Arena (G), Forte, Garofano, Miola (F). Angoli 6-5 per il Gaeta

Questo pomeriggio al Riciniello è andato in scena  il classico derby del golfo tra le formazioni juniores regionali del Gaeta e del Formia, distanziate in graduatoria di cinque punti (avanti i formiani ma i biancorossi hanno una gara in meno). Obiettivo di entrambe, conquistare punti preziosi per evitare il rischio playout. Presenti in tribuna i presidenti delle due squadre, Belalba e Zangrillo nonché alcuni dirigenti.In avvio sono i ragazzi di mister Lomonte a fare la voce grossa, giocando con determinazione e sempre nella metà campo ospite. Al 5° su cross dalla sinistra di Supino, Popolla è lesto a tirare a rete ma il pallone viene ribattuto dalla retroguardia ospite. Il Gaeta in questa prima fase gioca davvero bene e spinge molto. Il Formia non appare pericoloso. Al 19° Gaeta in vantaggio. Lancio di Ottobre per Monaco che tutto solo tira e nonostante l’intervento del portiere la sfera finisce in rete. Vantaggio davvero meritato. Al 28° bel tiro di Allegretto che va di poco fuori alla destra di Valerio. I biancorossi cercano con costanza il gol del raddoppio. E ci vanno molto vicini al 35° seguendo lo stesso copione della prima marcatura. Assist di Ottobre per Allegretto ma è bravo il portiere formiano ad uscire e neutralizzare l’azione avversaria. La supremazia biancorossa continua. Ma come spesso succede, ad una manciata di minuti dal termine il Formia va molto vicino al pareggio. Siamo al 42° quando Petronzio è bravo a farsi trovare pronto su un pallone servitogli dalla sinistra ma la conclusione finisce fuori. Il primo tempo si conclude sul risultato di 1-0 per i padroni di casa. Ad inizio ripresa subito due cambi contemporanei per il Formia. Dentro Cipolletta e Mastroianni per Giglio e Centola. I biancazzurri partono con decisione per cercare di pervenire al pareggio. Proteste per un presunto fallo in area di rigore gaetana. Il Gaeta si scuote al 54° con un bel calcio di punizione battuto da Monaco che finisce di poco oltre la traversa. Ma in questa fase è sempre il Formia ad avere in mano il pallino del gioco con i biancorossi che palesano una certa stanchezza. Lomonte corre ai ripari sostituendo Supino, non al meglio, con Cardi. Ora in campo c’è più equilibrio.I gaetani si rendono pericolosi ancora al 66° con Monaco anticipato di un soffio da un avversario che riesce a mandare il pallone in angolo. Gli sforzi degli ospiti, la loro pressione vengono premiati all’80° con il gol messo a segno da Petronzio. Ad onor del vero il direttore di gara prima della conclusione dell’attaccante formiano, avrebbe dovuto ravvisare la posizione di fuorigioco di un biancazzurro, apparsa evidente dagli spalti. Subìto il gol il Gaeta cerca di abbozzare una reazione ma la condizione non ottimale della squadra frena ogni velleità. Difatti nel finale si arrendono anche Ottobre e Fortunato, costretti ad uscire anzitempo dal campo. La gara poi, al termine dei tre minuti di recupero concessi dal direttore di gara termina in parità, 1-1.