FORMIA-GAETA IL DERBY DI NATALE. UN’ATMOSFERA TUTTA PARTICOLARE. CRESCE L’ATTESA

derbissimo

Nonostante la non entusiasmante posizione di classifica delle due squadre, il derby del golfo conserva sempre il suo antico fascino. Un richiamo tutto particolare che certamente favorirà la presenza sugli spalti del Perrone di una nutrita rappresentanza delle due tifoserie. Quest’anno è la terza volta che biancazzurri e biancorossi si affrontano. Il bilancio è di assoluta parità con un successo per parte nelle due sfide di Coppa Italia, anche se per differenza reti a passare il turno sono stati i ragazzi di mister Scarlato. Le due squadre in classifica sono separate da un punto, 18 quelli raggranellati dai formiani, 17 quelli dai gaetani. Il Formia tra le mura amiche ha dimostrato di essere un osso duro per tutti. Il team di Via Condotto si presenterà in maniera significativamente diversa rispetto alla squadra vista in  Coppa Italia.  E’ rimasto De Santis. Sono andati via alcuni protagonisti di allora, Cariello, Spilabotte, Scarpato, Swoch, Di Emma che è tornato a Gaeta.  Mariniello, che aveva lasciato, invece è tornato la scorsa settimana. A difendere la porta è tornato un ex biancazzurro, il bravo Salemme. Sono stati prelevati alcuni calciatori dal Campodimele, De Tata, Pannozzo, Vattucci, dal Suio è arrivato Russo, dal Maranola Valerio. Anche il Gaeta dopo le tante partenze ha cambiato pelle. A Formia non ci sarà però  l’autore della rete della storica vittoria al Perrone dello scorso anno, ovvero Mirko Matteo da poco tesserato. Il ragazzo fermo per infortunio ne avrà per un mesetto. Saranno della gara invece Di Emma, Del Giudice, Baiano. Ancora in stand by Del Brocco in attesa del transfert. E poi gli arrivi dell’ultima settimana Marciano, Iannazzo e Di Florio. Senza dimenticare Ottobre, rientrato proprio dopo l’esperienza a Formia. Indisponibile per la gara del Perrone l’attaccante Valentino. Le due squadre c’è da sommetterci ce la metteranno tutta per superarsi, la vittoria nel derby lo si sa ha valore doppio. A beneficiarne sarà soprattutto lo spettacolo, nonostante il campo….Un terreno di gioco su cui purtroppo non potranno evidenziarsi le caratteristiche dei calciatori e il gioco manovrato e tecnico del Gaeta, in questo penalizzati.