GAETA, CHE CUORE !!! I GIOVANI BIANCOROSSI LOTTANO E PAREGGIANO CON IL MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO (2-2)

MSGC

Pol. Gaeta-Monte San Giovanni Campano 2-2

Pol. Gaeta: Caso,D’Ambrosio (1’ st Mazza),Zappalà, Simone, Matrullo, Cantarale, Ciotola (21’st Popolla),Perillo, Figliomeni, Pepe, Ottobre (31’ st Monetti). A disp. Raso, Marciano, Cardia, Esposito. All. Melchionna

Monte San Giovanni Campano: Lisi, Testa, Sciucco, Cirelli M.,Silvestri, Terra, Mastrantoni (27’ st Tomassi),Reali, Cirelli E., Caponera, Sbaraglia. A disp. Perna, Paglia, Cianchetti,Cestra,Brahushaj, Bracaglia. All. Bottoni

Arbitro: Sig. Cherchi di Latina (Ass. Sigg. Arena di Roma 1 e Doria di Ciampino)

Marcatori:16’ pt Sbaraglia (MSGC),3’ st Figliomeni (G),7’st Cirelli E. (MSGC), 28’ st Simone (G)

Note. Pomeriggio molto soleggiato.Spettatori una cinquantina circa. Espulso Caponera (MSGC) per fallo di reazione. Ammoniti Cantarale, Pepe, Ottobre (G),Testa, Sciucco, Mastrantoni (MSGC). Angoli 6-0 per il Gaeta. Rec. pt 1’ rec. st 4’

Al Comunale di Monte San Biagio un Gaeta ancora largamente incompleto (in attesa di nuovi rinforzi ),con otto under in campo e sette in panchina affronta un Monte san Giovanni Campano che ha fin qui disputato un campionato di tutto rispetto.In campo si vedono D’Ambrosio, Cantarale, capitan Pepe e Figliomeni arrivato soltanto ventiquatt’ore prima. L’avvio di gara denota un certo equilibrio in campo con le due squadre che cercano di superarsi affrontandosi a viso aperto. Al 16’ i ciociari passano in vantaggio con Sbaraglia che sorprende la retroguardia biancorossa. La formazione di Melchionna subìta la marcatura, cerca di reagire spingendosi in avanti. La determinazione è tanta ma chiaramente c’è da fare i conti anche con la giovane età, l’inesperienza e soprattutto la mancanza di amalgama, al cospetto poi di una formazione solida, compatta ed ampiamente rodata come quella del Monte San Giovanni Campano. Al 24’ bella girata al volo di Ottobre in area di rigore che termina fuori. Azioni pericolose non se ne registrano poi, a dire il vero neanche da parte della squadra ospite fino alla chiusura del primo tempo, che termina dopo un minuto di recupero con i ciociari in vantaggio per 1 a 0. Ad inizio ripresa Melchionna opera subito un cambio spedendo in campo Mazza al posto di d’Ambrosio, per conferire maggiore incisività ed imprevedibilità alla manovra della sua squadra. Ed al 3’ Figliomeni timbra con la rete il suo esordio in maglia biancorossa raccogliendo felicemente un efficace assist di Ciotola. Non passano nemmeno sessanta secondi e sempre Figliomeni lascia partire una gran conclusione che termina di poco a lato. Dal possibile vantaggio dei gaetani si passa poi in tre minuti al gol degli ospiti. Al 7’ infatti il centravanti Cirelli va in rete approfittando di un errore difensivo. Si danna in panchina Melchionna. In ogni caso è un altro Gaeta rispetto alla prima frazione di gara. La squadra con l’innesto di Mazza e quindi avvalendosi delle sue qualità tecniche, risulta sempre molto pericoloso. I biancorossi sono grintosi e lottano su ogni pallone. Al 16’ i ciociari restano in dieci per l’espulsione di Caponera reo di fallo di reazione nei confronti di Simone. Un minuto dopo grandissima azione del Gaeta con conclusione finale di Mazza che sfiora il palo, con il portiere ormai fuori causa. Al 28’ il Gaeta raggiunge il meritato pareggio con Simone. Poi fino al termine del secondo tempo, integrato da quattro minuti di recupero, sono sempre i biancorossi a spingere alla ricerca dei tre punti. Il match si conclude con il risultato di 2 a 2, un pareggio che per quanto riguarda il Gaeta, considerata questa fase di emergenza sa di vittoria. Un risultato scaturito dal cuore, dal grande impegno e che rappresenta un segnale importante per il futuro. Quindi si tratta di una base di partenza importante per mister Melchionna, al quale la società potrebbe regalare per Natale nuove valide pedine da inserire nello scacchiere biancorosso.