Gaeta in vantaggio a Roma al 29° della ripresa con la capolista Tor Sapienza. Poi gara sospesa

Tor Sapienza-Gaeta 33

PC TOR SAPIENZA- POL. GAETA 1-2 sospesa al 29′

PC TOR SAPIENZA: Saccone, Massimi, Tranquilli, Palombo (15′st Nargiso), Cicchinelli, Rendina (18′st Cimaglia), De Dominicis, Bortoloni, Lo Russo, Ugolini, De Angelis (Giorgi). A disp. Sellerini, Garritano, Di Paolo, Giacca. All. Cimaglia

POL. GAETA: Testa, Monetti, Marciano, Vitale, Bohaterets, Popolla, Murolo, Trani (21′st Lubrano), Carpisassi (14′st Di Giorgio), Picano, Cardi (19′st Perillo). All. Melchionna

ARBITRO: Casini di Roma 1

MARCATORI: 44′pt Lo Russo (TS), 10′st Picano (G), 15′st Di Giorgio (G)

NOTE: espulsi Bortoloni, Lo Russo, Massimi, Nargiso, Ugolini; Popolla, Testa, Murolo (G); ammoniti (TS), Murolo, Trani (G). Angoli 2 a 2. Rec. pt 1’

 

Al Gaetano Castelli di Tor sapienza si è giocato fino al 29’ della ripresa quando il sognor Casini di Roma 1 ha mandato anticipatamente tutti negli spogliatoi. Infatti con il Gaeta in vantaggio 2 a 1 sul campo della capolista il match viene sospeso per una rissa accesa dai padroni di casa. Andando con ordine la gara inizia con il Gaeta in gran spolvero che attacca e si fa preferire all’avversario. Il primo sussulto è per i locali con Lo Russo che al 13′ salta Popolla e tenta un pallonetto che termina alto. La squadra di casa quindi inizia a farsi un po’ più propositiva ed a rendersi pericolosa. Al 34’ sempre Lo Russo ha una grossa chance ma calcia debolmente. Ma ancor più nitida è l’occasione costruita dagli ospiti con Picano che tira da ottima posizione dando solo l’illusione del gol. Un attimo prima dell’intervallo Tor Sapienza in vantaggio con il solito Lo Russo che colpisce da vero cecchino. Il numero nove è scatenato e, ad inizio ripresa, salta due avversari mettendo al centro ma non c’è alcun compagno pronto alla deviazione. Al 10′ la replica, e che replica, dei biancorossi: punizione di Vitale per Picano che stoppa di petto e gira in maniera imparabile per Saccone. Al 15′ i pontini effettuano il sorpasso: scambio Trani-Marciano con quest’ultimo che serve un bel cross  per Di Giorgio che si coordina tirando fuori dal cilindro un grandissimo tiro su cui nulla può il portiere di casa. La reazione dei romani si materializza con un colpo di testa di De Dominicis che colpisce la traversa ma, dall’altra parte, è un punizione di Lubrano a sfiorare la rete. Il Gaeta messo in campo da Melchionna, la cui cura sta funzionando bene, è assai determinato e non molla nulla. Vuole portare via l’intera posta in palio. E’ una squadra compatta, che gioca bene, con delle belle geometrie. Al 28′ il caos: normale fallo di Popolla su Lo Russo che reagisce e con l’arbitro che espelle entrambi. Da qui si crea un parapiglia incredibile, i tifosi minacciano l’invasione di campo, ed il direttore di gara sospende l’incontro. Il referto riporta cinque espulsi per il Tor Sapienza e tre per il Gaeta. Appare dunque scontata la vittoria a tavolino per gli ospiti dato che gli avversari non avrebbero potuto comunque proseguire la gara perché rimasti in sei. Comunque quella della squadra biancorossa è stata una prestazione davvero positiva, che certifica ancor più che la posizione occupata in classifica non rispecchia assolutamente il valore dei biancorossi.