GAETA, URGE UNA SCOSSA. CAPITAN PEPE: “IMPORTANTE RESTARE UNITI”

PEPE

 

Due pareggi e due sconfitte nelle prime quattro gare di campionato, un bottino magro per il Gaeta che sicuramente qualche punticino in più l’ avrebbe meritato. Anche a Pomezia, così come era avvenuto la settimana precedente con l’Arce, la formazione di Melchionna si è arresa ad un avversario non irresistibile che fino a domenica aveva raggranellato un solo punto in graduatoria. “Avevamo la partita in pugno, nella prima parte del match lo stavamo dimostrando, giocando bene, correndo, rincorrendo ogni pallone – ha spiegato il capitano biancorosso Pepe – Se c’era una squadra che meritava di passare in vantaggio, quella era la nostra, viste le grosse opportunità di andare in gol che c’erano capitate e che non abbiamo sfruttato. Poi è arrivata la rete, che io definisco capolavoro, di Lupi che in pratica ci ha tagliato le gambe, anche se successivamente qualche altra occasione l’ abbiamo avuta”. L’ impressione è che come con l’ Arce non vi sia stata nella ripresa da parte della squadra la giusta carica e determinazione di chi deve recuperare un risultato. “ In settimana lavoriamo sodo, poi la domenica subiamo un gol e magari non riusciamo a reagire come dovremmo. Tra l’ altro siamo scesi in campo anche con una squadra giovane, con sei under. Comunquenoi nel secondo tempo abbiamo provato ad imbastire azioni offensive ma abbiamo dovuto fare i conti con un Unipomezia capace di chiudersi bene e di venire ad attaccarci alti. – ha affermato Pepe -E così abbiamo avuto difficoltà ad attuare  i fraseggi che invece nel primo tempo ci riuscivano bene, puntando ai lanci lunghi.” Sebbene la classifica appaia impietosa, con lo zero nella casella delle vittorie, si è solo all’ inizio del campionato e vi sono i presupposti per far bene. E fiducioso è lo stesso capitano biancorosso secondo cui “basterà la prima vittoria per darci morale e soprattutto uno spirito maggiore per affrontare le altre gare. Bisogna anche riconoscere che la dea bendata non ci sta dando una mano. Basti pensare che ancora una volta incassiamo il gol nel nostro momento migliore. In questo momento di difficoltà la cosa più importante è restare compatti ed uniti, i risultati presto arriveranno.” L’ auspicio dell’ intero ambiente biancorosso è che la scossa possa arrivare già dalla gara interna con il San Cesareo.