GIUDICE SPORTIVO: CECCANO-LARIANO, SCONFITTA 0-3 A TAVOLINO AL LARIANO (VINCITORE SUL CAMPO PER 2-0). 300 EURO DI MULTA AL GAETA.

giudicesportivo

Provvedimenti di un certo rilievo quelli assunti oggi dal Giudice Sportivo. Uno di questi ha ripercussioni immediate sulla classifica con il Lariano che da seconda classificata a 21 punti  si ritrova quarta a 18 punti assieme a Colleferro, Podgora e Pomezia. Il Ceccano invece compie un balzo in avanti. Da sedicesima, ovvero terzultima, appaiata al Boville a 10 punti sale al nono posto con 13 punti. Il fatto è riferito alla gara Ceccano-Lariano dello scorso 27 ottbre. Sul campo vinse il Lariano per 2-o.

“CECCANO – LARIANO R.D.P. NEMI
Il Giudice Sportivo
- Esaminato il reclamo fatto pervenire, tempestivamente nei termini previsti, dalla Società CECCANO e con il
quale si deduce che la gara di cui in epigrafe non ha avuto regolare svolgimento in quanto alla stessa ha
preso parte il calciatore ATTURO Matteo (LARIANO) che risulta squalificato per due gare effettive nella
stagione 2012/2013 mentre militava nella Società COLLEFERRO (Campionato Juniores Regionale).
- La reclamante pone in evidenza che il suddetto calciatore ha scontato solo una delle due giornate di
squalifica.
Per l’effetto chiede la vittoria a tavolino in virtù dell’art. 22 del CGS
Il reclamo è fondato.
Infatti, il calciatore ATTURO Matteo, all’epoca dei fatti tesserato per la Società COLLEFERRO, con
Comunicato Ufficiale n. 235 del 23.5.2013 veniva squalificato per due gare effettive.
Considerato che la squalifica, ai sensi dell’art. 22 comma 6 del CGS il calciatore avrebbe dovuto scontarla
per le residue giornate in cui disputa gare ufficiali la prima squadra della nuova Società con la quale risulta
tesserato.
- Rilevato che il citato calciatore ha scontato la prima giornata di squalifica nella gara del 13.10.2013 PRO
CISTERNA – LARIANO, nel turno successivo gara LARIANO – MOROLO la Società lo inseriva in lista senza
impiegarlo, però, come recita l’art. 22 comma 3 del CGS, “al calciatore squalificato non si considera scontata
la squalifica qualora sia inserito nella distinta di gara e non venga impiegato in campo.”
- Quanto sopra premesso, accertata l’irregolarità alla partecipazione del calciatore ATTURO Matteo
(LARIANO) alla gara in oggetto
- Visto l’art. 17 comma 5 e 22 comma 3 del CGS
DELIBERA
1) di accogliere il reclamo proposto dalla Società CECCANO
2) di irrogare alla Società LARIANO la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3,
nonché l’ammenda di euro 150;
3) di inibire il dirigente accompagnatore Sig. EVANGELISTI Giuliano (LARIANO) fino al 6.12.2013;
4) di squalificare per una ulteriore giornata

Alla  Polisportiva Gaeta invece è stata inflitta a sorpresa un’ammenda di 300 euro per insulti ad un assistente dell’arbitro da parte di sostenitori locali “indebitamente presenti sugli spalti” (il campo di calcetto)essendo la gara a porte chiuse. Intanto vivaci proteste in relazione ad alcune decisioni della terna arbitrale si sono udite ma da parte di entrambi i gruppi di persone presenti (in egual numero considerate le disposizioni della Lega, ovvero max 30 persone per club compresi calciatori in campo e panchine).

Tra gli squalificati di questa settimana anche Frioni del Colleferro prossimo avversario dei biancorossi. In diffida invece Gaetano Romano

comunicato ufficiale n. 95 Crlazio LND del 20 novembre 2013     (cliccare su per aprire)