GRANDE PROVA DELLA JUNIORES. VINCE A MONTEVERDE (0-1) E PASSA AI QUARTI DI FINALE DI COPPA LAZIO. BASTA UN’ALTRA MAGIA DI MAZZA SU PUNIZIONE

prima pagina

GRIFONE-MONTEVERDE – POL. GAETA 0-1

Grifone Monteverde: Carloni, Di Carlo (30′ st Russo), Agnoli, Sterlicchio, Ignazzitto, Mercantini, Vinciarelli (1′ st Statovci), Sammiceli (38′ st Santarelli), Corrias, Livi ( 32′ st Troiani), Sirocchi (40′ stPetri). A disp. Mazzoleni, Faragalli.  All. Aceti

Pol. Gaeta: Andolfi, Mantoan, Iorio (21′ st Armenio), Popolla, Fortunato, Colozzi, Vaudo (1′ st Di Luca), Pellino, Valentino (38′ st Carpisassi), Mazza, Perito. All. Visciglia

Arbitro: Sig. Funari di Roma 1

Marcatori: 3′ pt Mazza

Espulso: Pellino (G) al 34′ st per gioco scorretto. Ammoniti Mercantini, Agnoli,Troiani, Ignazzitto (GM), Valentino, Mazza (G)

Rec. pt 1′   Recp. st 4′

Al termine dei novanta minuti di gioco il Gaeta esulta. Lo fa con merito e con la soddisfazione di chi si è impegnato, ha lottato nonostante la scara benzina nelle gambe. Ai padroni di casa  per passare il turno sarebbe pastato anche un pareggio per 0-0 oppure  o 1-1 considerato il risultato del F. Anellino (2-2). Ma sin dalle prime battute si è subito capito come il il Gaeta, seguito da un nutrito gruppo di dirigenti e dallo staff tecnico della prima squadra, non fosse arrivato al Villa dei Massimi in villeggiatura. E difatti al 3′ la squadra biancorossa passa già in vantaggio. Il protagonista, come all’andata quando regalò ai suoi un’insperato pareggio in extremis è ancora Mazza. Dai suoi piedi, su calcio piazzato dal limite, da posizione defilata, parte un pallone che va ad insaccarsi sotto l’incrocio. Un’altra magìa. La formazione di Aceti prova a reagire. Al 12′ Livi con un ottimo tiro colpisce la traversa, con Andolfi ormai battuto. E’ un lampo, in quanto poi per il resto del primo tempo, è il Gaeta ad avere in mano il pallino del gioco, con manovre efficaci ed ottimi spunti individuali e senza correre alcun pericolo. La prima frazione di gioco, dopo un minuto di recupero concesso dall’arbitro, si chiude sullo 0-1. Ad inizio ripresa subito un’occasione per il Gaeta. Servito da un bell’assist dalla sinistra di Mantoan, Valentino da favorevole posizione calcia fuori. Al 14′ è bravo Andolfi a bloccare a terra la conclusione di un avversario. Il Grifone cerca di spingere di più, approfittando anche della stanchezza dei gaetani che però, nonostante le poche energie, non perdono lucidità. Nemmeno dopo l’uscita dal campo di Pellino, sanzionato dall’arbitro con il rosso al  34′ per un intervento un pò troppo duro ai danni di un giocatore romano. Al 35′ una conclusione di Valentino termina di poco a lato. Gli ospiti non vanno mai in sofferenza. Due minuti dopo brivido per i gaetani per un pallone calciato fuori dai padroni di casa da poca distanza dalla porta. I biancorossi non stanno a guardare ed al 40′ hanno l’occasione per chiudere la gara. Di Luca è bravo a mettere al centro ma Perito non imprime la necessaria forza al colpo di testa facilitando la parata a terra di Carloni. Occasione questa davvero ghiotta. Al 42′ lo specialista Mazza calcia una punizione delle sue. Carloni riesce ad alzare la sfera in angolo. Il signor Funari concede quattro minuti di recupero. Il risultato però non cambia, con il Gaeta che vince e passa ai quarti di finale della Coppa Lazio trofeo “Elio Tortora”. Da elogiare in toto la squadra biancorossa, ottimo il tecnico Visciglia capace di motivare e di  fornire utili suggerimenti ai suoi e soprattuto di variare spesso a seconda delle necessità, in corsa il modulo.