IL DERBY NON CI SORRIDE. A ITRI VINCONO I BIANCAZZURRI PER 1-0

derby

POL. GAETA-US FORMIA CALCIO 1905 0-1

POL.GAETA: Fiorini, Del Brocco (1’ st Mantoan), Di Tullio, Pellino (20’ st Ottobre), Fortunato, Di Emma, Matteo, Del Giudice, Mazza, Fanelli,Putortì (27’ st Di Florio). A disp. Andolfi, Marciano,Iannazzo, Armenio.   All. Melchionna

US FORMIA CALCIO 1905: Cavaliere, Valerio (3’st Magrelli),Tartaglia, Leccese, De Meo, Valente, Scipione A., De Santis, Mariniello (48’ st Paesano), Allegretta, Petronzio (30’ st Ialongo). A disp. Tomao, Scipionne C., Graziano, Trinca.  

Arbitro: Sig. Pompei Poentini di Pesaro (Ass. Sigg. Ernetti di Roma e Scopa di Frosinone)

Marcatore: 12’ st Petronzio (F)

Note: Spettatori 150 circa. Osservato un minuto di silenzio in ricordo di Claudio Colarullo già dirigente del Formia in passato. Espulso per scorrettezza Tartaglia (F). Ammoniti Del Giudice, Mazza (G), Valerio, Valente, De Santis (F). Angoli 8-7 per il Formia

Il Gaeta è costretto ad ingoiare un boccone amaro proprio nel derby storico con il Formia, soprattutto in un match che contava molto ai fini della classifica. Una gara che ha visto le due compagini affrontarsi con rispetto e sportività e contrassegnata anche dalla correttezza del pubblico presente, rappresentato dalle  opposte tifoserie. All’ottima riuscita della parte organizzativa dell’evento hanno contribuito il Dirigente, i funzionari e gli Agenti del Commissariato di Gaeta con le varie misure adottate e che per l’occasione si sono avvalsi dell’ausilio di uomini di altri reparti. Tornando alla gara, la stessa si è mantenuta su un sostanziale equilibrio anche se a tratti il Gaeta ha esercitato una supremazia territoriale, però non concretizzata. Il Formia parte subito bene. Al 7’ dopo una indecisione della retroguardia gaetana Allegretta batte a rete ma Fiorini è assai reattivo e si salva in angolo. Sulla conseguente battuta dalla bandierina ecco un nuovo prodigioso intervento del portiere biancorosso sulla conclusione di Petronzio. Il Gaeta alza la voce al 24’. Su traversone dalla sinistra d Di Tullio Matteo colpisce di testa e la sfera termina fuori di poco. Due minuti dopo è Del Giudice, servito su calcio di punizione a sfiorare il palo. I padroni d casa continuano a cercare il gol del vantaggio. Al 31’ grande intervento a salvare di Cavaliere su colpo di testa di Di Emma. Ma è al 37’ che il Gaeta ha l’occasione più ghiotta con Del Brocco che non inquadra la porta da pochi passi. Sembrava un gol fatto.Riaffiora lo spettro delle ultime gare in cui il Gaeta ha creato tanto e raccolto nulla. Allo scadere, al 43’ ottimo scambio Matteo-Mariniello con tiro di quest’ultimo. Cavaliere devia in angolo. Il primo tempo si conclude sul risultato di 0-0. Ad inizio ripresa il Gaeta si presenta in campo con Mantoan al posto di Del Brocco infortunatosi seriamente alla spalla. La seconda frazione di gioco vede subito i biancorossi in avanti. Cambio anche per il Formia che al 3’ sostituisce Valerio con Magrelli. Prova la conclusione Pellino ma Cavaliere non ha difficoltà a parare.  Ma al 12’ è il Formia ad andare in rete. Su calcio di punizione di Leccese, Mariniello di testa serve Petronzio, ottimamente piazzato davanti alla porta che batte Fiorini. Un minuto dopo con un Gaeta ancora sotto choc i formiani vanno vicini al raddoppio. Al 20’ nel Gaeta entra Ottobre, fuori Pellino. La squadra di casa cerca il pareggio ma il Formia si difende bene e tenta di colpire in contropiede. A 27’ Melchionna manda in campo il rientrante Di Florio per Putortì. Tre minuti dopo mossa del Formia con Ialongo che rileva Petronzio. Al 34’ colpo di testa di Ottobre, para Cavaliere. Al 37’ Tartaglia commette un brutto fallo su Matteo e viene espulso. Il Formia nel suo fortino si difende dagli attacchi del Gaeta. All’88’ Andrea Scipione sfiora il gol del 2-0 con una conclusione viziata poi da  una deviazione. L’arbitro assegna quattro minuti di recupero. Al 47’ non è fortunato il Gaeta allorchè Matteo con una bella  mezza girata al volo sfiora la rete. Mariniello viene sostituito da Paesano. L’incontro termina con gli ospiti vittoriosi per uno a zero, con il Gaeta che non raccoglie nulla, nemmeno un pareggio, che in realtà ci stava tutto.