IL GAETA BEFFATO DALLA LUPA DOPO UNA GRANDE GARA. GAGLIARDUCCI: “PAREGGIO RISULTATO PIU’ GIUSTO”. MELCHIONNA: “PERIODO NO MA LOTTEREMO PER RISALIRE LA CHINA”

Galupa 2

POL. GAETA-LUPA CASTELLI ROMANI 0-1

POL. GAETA: Fiorini, Del Brocco (25’ st Mantoan), Colozzi (39’ st Visciglia), Romeo, Fortunato, Di Emma, Matteo, Del Giudice, Valentino (1’ st Ottobre), Fanelli, Mazza. A disposizione: Egizzo, Di Florio, 17.Popolla, Pellino. All.Melchionna.

LUPA CASTELLI ROMANI: Abbatini, Gordini, Colantoni, Traditi, D′Orazi, Mancini, Montei (4’ st Gamboni), Copponi (35’ Casu), Roberti, Fanasca, Proietti (18’ st Maccaroni). A disposizione: 12.Santilli, 13.Capu, 14.Maccaroni, 15.Antonini, 16.Paolucci, 17.Gamboni, Mascarelli. All: Gagliarducci.

Arbitro: Sig. Festa di Avellino (ass. Sigg. Barone di Roma 1 e Mignacca di Frosinone)

Marcatori: 7’ st Gamboni (LP)

Note: spettatori una sessantina circa. Espulsi Del Giudice e Di Emma (G), Antonini, Roberti (LP). Ammoniti: Matteo (G), Colantoni, Mancini (LP). Angoli: 6-4 per il Gaeta

Una Lupa Castelli Romani cinica e concreta riesce a prevalere su un Gaeta che probabilmente gioca una delle migliori gare della stagione. Frustrante per i padroni di casa uscire sconfitti dopo aver avuto l’iniziativa per buona parte della gara e costretto alla difensiva la formazione di Gagliarducci. Il calcio spesso è spietato e così per i biancorossi arriva una sconfitta decisamente immeritata per quanto visto in campo. Il Gaeta già dal fischio di inizio è propositivo. Al 16’ succede di tutto in campo. Di Emma viene colpito da Roberti con una gomitata ma la scorrettezza non viene ravvisata dal direttore di gara e nemmeno dai suoi collaboratori. In campa qualche spintone e qualche parola di troppo. Fiorini e Fanasca vengono ammoniti. Poi l’arbitro si dirige verso le panchine ed espelle Antonini ed il dirigente biancorosso Ciano. Al 23’ ci prova dalla distanza Fanelli ma Abbatini blocca. Al 29’ ammonizione per Del Giudice  per un fallo su Proietti. Un minuto dopo grande occasione per il Gaeta con Mazza che poi all’ultimo momento si allunga il pallone. Al 32’ replica la capolista con Roberti che opera un pallonetto quasi a colpo sicuro ma il pallone finisce oltre la traversa. Proteste dei giocatori biancorossi in quanto l’azione sarebbe stata viziata in partenza da un fallo subito dai gaetani. Ancora la Lupa in evidenza al 34’ con Proietti bravo a saltare un avversario e a tirare. Fiorini si oppone deviando in angolo. Il Gaeta spinge alla ricerca del gol ed al 36’ su ottimo assist dalla sinistra di Fanelli, Matteo colpisce debolmente di testa. Dopo due minuti di recupero concessi dall’arbitro la prima frazione di gioco si conclude sul risultato di 0-0.  Ad inizio ripresa Melchionna sostituisce Valentino con Ottobre. I biancorossi cominciano portandosi costantemente in avanti. Al 4’ Gagliarducci manda in campo Gamboni per Montei, un cambio che poi si rivelerà fortunato. Al 7’ infatti il nuovo entrato Gamboni a seguito di una ripartenza dei castellani si ritrova libero da marcatura e con un tiro batte Fiorini. Ospiti quindi un po’ a sorpresa in vantaggio. Il Gaeta non demorde e con un gioco ben orchestrato e caratterizzato da bei tocchi di palla inizia ad esercitare una decisa supremazia territoriale. La lupa si difende e si affida a possibili ripartenze. Al 20’ Matteo con un gran conclusione poco fuori l’area di rigore colpisce la traversa. Al 26’ l’arbitro spedisce anzitempo negli spogliatoi Del Giudice, già sanzionato con il giallo nel corso del primo tempo, dopo averlo ammonito per un fallo di mano assai discutibile in quanto il calciatore biancorosso si è protetto con il corpo. Gli ospiti cercano anche con esperienza di portare a casa il prezioso risultato. Beccato dagli spalti in particolare Abbatini per perdita di tempo. Al 40’ Gaeta vicinissimo al pareggio con un ottimo tiro di Matteo su cui è bravo ad intervenire Abbatini. Fa una certa impressione vedere la capolista indiscussa del campionato affidarsi spesso oggi a lanci lunghi. Gran merito è però della squadra di casa. All’43’ Roberti, già ammonito, su assist dalla destra la mette  in rete con le mani. L’arbitro come da regolamento estrae il giallo e quindi conseguentemente poi il rosso. Al 45’ Colantoni a tu per tu con Fiorini si fa ribattere il tiro. L’arbitro concede cinque minuti di recupero. Al 48’ il direttore di gara, su segnalazione di un suo assistente, espelle Di Emma reo di aver colpito un avversario. L’incontro si conclude con la Lupa Castelli Romani vittoriosa per 1-0, dopo una gara a tratti nervosa. E’ indubbiamente un periodo no per il Gaeta, che ha dato tutto e fatto ciò che doveva fare. Onesto il commento in sala stampa di mister Gagliarducci. “ Il pareggio sarebbe stato sicuramente il risultato più giusto.- ha detto il tecnico – Sono contento di come i miei hanno affrontato la gara ed hanno lottato su ogni pallone. Mi meraviglia la posizione in classifica del Gaeta, che vanta nelle sue fila buone individualità, tra cui il nr 7 Matteo. Sicuramente la squadra biancorossa mi è piaciuta di più rispetto all’andata”. Gli fa eco Melchionna: “Cosa avremmo dovuto fare di più?- ha detto l’allenatore biancorosso- Purtroppo siamo stati puniti da una delle rare iniziative offensive della Lupa. Perdere così suscita rabbia. Ad ogni modo vi sono ancora dieci partite e abbiamo tutte le possibilità per tirarci fuori da questa brutta situazione di classifica”.