IL GAETA IN TRASFERTA TRAVOLGE IL GRIFONE MONTEVERDE (7-3) E VOLA AI QUARTI DI FINALE DI COPPA ITALIA. FANELLI, MAZZA, AMITRANO, LECCESE E TRIPLETTA DI MARINIELLO

grifo 2

GRIFONE MONTEVERDE-POL. GAETA 3-7

Grifone Monteverde: Panella, La Ruffa, Albanesi (28’ st Ignazzitto), Marino, Staffa, Igliozzi, Troiani (12’ st Lozzi), Di Maggio (30’ st Papavero), Deirossi, Tovalieri, Conversano. A disp. Carloni, Crini, Ruggiero Quattrini. All. Boccaccio

Pol. Gaeta: Fiorini, Noce, Orsinetti, Incitti, Lisi (7’ st Di Emma), Del Brocco, Mazza (17’ st Amitrano)), Leccese, Mariniello, Fanelli (31’ st Spila), Valentino.   A disp. Venditti, Di Tullio, Infimo, Di Luca.   All. Melchionna

Arbitro: Sig. Catallo di Frosinone (Ass. Pantano di Frosinone e Palmigiano di Ostia Lido)

Marcatori: 27’ pt Fanelli (G), 35’ pt Mazza (G), 41’ pt La Ruffa (GM), 44’ pt Mariniello (G), 2’ st Deirossi (GM), 9’ st Igliozzi (GM), 12’ st Mariniello (G), 18’ st Amitrano (G), 31’ st Mariniello (G), 42’ st Leccese (G)

Note: Gara giocata a porte chiuse e iniziata con qualche minuto di ritardo a causa del vero e proprio diluvio abbattutosi una mezz’ora prima. Espulsi Conversano (GM) e il tecnico Boccaccio (GM). Ammoniti Igliozzi e Di Maggio (GM), Noce, Fanelli (G). Angoli 3-1 per il Gaeta. rec pt 2’

 

Il Gaeta dopo una bella ed efficace prestazione in terra romana guadagna l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia. Lo fa dopo aver travolto il malcapitato  Grifone Monteverde al Villa dei Massimi. I ragazzi di mister Boccaccio in maniera determinata e con tanta volontà cercano immediatamente di far valere il fattore campo spingendo e tentando di far breccia nella retroguardia gaetana. Ma risulta subito evidente che colpire i gaetani non è impresa semplice. A complicare il tutto ai padroni di casa arriva al 12’ l’espulsione di Conversano colpevole di un intervento assai duro ai danni di Mazza. Un minuto dopo il Gaeta sfiora il vantaggio con Mariniello che su preciso cross di Lisi spedisce fuori il pallone di testa. Il Gaeta comincia a prendere il sopravvento. Al 27′ gli ospiti si portano in vantaggio con un gran tiro di Fanelli dalla distanza. Dopo il positivo approccio iniziale dei romani ora il pallino del gioco è completamente nelle mani del Gaeta. Al 31’ gran tiro di Mariniello diretto nell’angolino ma Panella è bravo a distendersi e a rifugiarsi in angolo. Quattro minuti dopo la squadra di Melchionna raddoppia con Mazza, autore di uno stupendo gol dalla distanza. Al 37’ il direttore di gara allontana dal campo l’allenatore del Grifone Boccaccio. Al 41’ Tovalieri batte un calcio piazzato con il pallone che si infrange sulla barriera, riprende la sfera La Ruffa che tira e probabilmente con l’ausilio di una leggera deviazione trafigge Fiorini. Arriva subito al 44’ la pronta risposta del Gaeta con Mariniello che servito da Mazza supera Panella. E’ il gol del 3 a 1 e con questo risultato, dopo due minuti di recupero assegnati dall’arbitro, si chiude la prima frazione di gioco. La ripresa inizia con il gol di Deirossi dopo appena due minuti di gioco. Al 3’ deliziosa azione dei gaetani e dopo una serie di scambi la sfera da Mazza arriva a Mariniello che manda fuori. Subito la ripartenza dei locali  con Deirossi che salta un avversario e tira a lato di pochissimo. Non ci si annoia di certo, la gara è vivace e ricca di spunti. Al 9’ La Ruffa salta Orsinetti e serve al centro Igliozzi che non sbaglia. E’ il gol del pareggio e forse della speranza per il Grifone Monteverde che nonostante l’inferiorità numerica crede ancora in una possibile qualificazione. L’illusione però dura poco in quanto il Gaeta al 12’ segna ancora con Mariniello beneficiato da un assist dalla sinistra di Orsinetti. La squadra ospite dimostra di poter colpire facilmente in qualsiasi momento. Al 18’ Amitrano, subentrato a Mazza porta a cinque il bottino per il Gaeta. I padroni di casa tentano una nuova offensiva al 20’ quando un forte tiro cross di Tovalieri attraversa tutto lo specchio della porta. Al 28’ un tiro sicuramente destinato a far male da parte di Leccese viene provvidenzialmente murato. Gaeta nuovamente in gol al 31’ con il goleador di giornata Mariniello che approfitta di un assist al bacio di Leccese che lo lancia in corridoio e lo mette in condizione di firmare la sua tripletta. Fioccano i pericoli per la porta di Panella. Al 37’ l’arbitro assegna un calcio di rigore per un evidente fallo su Mariniello. Batte il penalty Spila ma il pallone colpisce il palo, ribattuta verso la porta di Di Emma e sfera di nuovo sul palo. Il festival del gol si conclude definitivamente al 42’ quando Leccese firma la rete del 7 a 3. Si è trattato di una gara divertente, interessante, con tanti sussulti, con il passaggio del turno da parte del Gaeta messo in cassaforte nel primo tempo. La squadra di Melchionna che  rispetto all’ ultima  gara di campionato ha effettuato un moderato turnover ha affrontato una formazione motivata, caparbia, che seppur priva di qualche elemento era la stessa che domenica era stata sconfitta ma solo di misura e che all’andata aveva dato filo da torcere e messo in difficoltà i biancorossi. Grifone dunque che esce a testa alta e Gaeta che continua il cammino in Coppa Italia, una soddisfazione che mancava da anni.