IL GAETA NON SFRUTTA LE SUE OCCASIONI, IL SERPENTARA SI

gcal

SERPENTARA-POL. GAETA 2-0

Serpentara:Lucangeli, Ilari, Ventura, Piva, Savone, Bellucci, Anastasio(22’ St Staziani), Lustrissimi, Tozzi, Porzi (22’ st Giustiniani),Castrone(39’ St Battini). A disp. Ferrante, Maurizi, Valentini, Roberts.

Pol. Gaeta:De Deo, De Feo, Zappalá, Colella, Rossetti, Capuano(4’ St Coda),, Pesole, Raiola, Ruggiero(7’ St Schioppa), Pepe, Scannicchio (28’ St Marullo)) A disp. Liotti,Trani, Russo. All. Melchionna

Arbitro: Forconi di Roma 2 (Ass. Potenza di Roma 1 e Shafik di Ciampino)

Marcatori: 30’ Piva, 36’ Tozzi (S)

Note: Ammoniti Ruggiero, Zappalà, Rossetti (G).Angoli 8-3 per il Serpentara     O’rec. pt  3’rec. st

 

Il match tra Serpentara e Gaeta prende inizio sotto la pioggia e davanti ad un manipolo di spettatori. Le due squadre, entrambe alla ricerca dei tre punti, già in avvio si affrontano a viso aperto. Al 15’ efficace tiro dalla distanza di Colella con Lucangeli che alza oltre la traversa.

Al 22’ è pericoloso il Serpentara con il pallone che danza davanti alla porta prima di essere toccato in angolo. Un minuto dopo ecco una clamorosa opportunità per il Gaeta capitata sui piedi di Pesole. La conclusione del numero sette biancorosso termina però a lato. Nell’ occasione Pesole avrebbe anche potuto servire il compagno di squadra Raiola ben piazzato. Alla mezz’ ora De Deo è bravo a respingere una pericolosa bordata dei padroni di casa. Al 35’ ci prova Tozzi ma il pallone termina a lato. Fino al termine dei primi quarantacinque minuti la gara resta vivace, equilibrata con continui cambiamenti di fronte. Ad inizio ripresa dopo nemmeno sessanta secondi è Raiola con un tiro  ad andare vicino al gol. Si fa male Capuano che viene sostituito da Coda. All’ 8’ Pesole rincorre il pallone che sta raggiungendo il portiere avversario ma non riesce ad anticipare l’ estremo difensore del Serpentara. Al 19’ Gaeta sfortunatissimo: dopo un rimpallo la sfera sembra destinata ad insaccarsi ma esce di un soffio. Al 30’ per i biancorossi arriva la doccia fredda. Su calcio piazzato battuto da Lustrissimi si avventa sul pallone Piva che segna. Ancora una volta la retroguardia gaetana si dimostra poco attenta sulle palle inattive. Subìta la rete la squadra di Melchionna, che oggi deve comunque rinunciare per squalifica a due pedine importanti per il centrocampo come Bosco e il giovane Diallo, cerca immediatamente di replicare. AL 33’ Raiola calcia molto bene ma la sua pericolosa conclusione termina fuori. Al 36’ su assist dalla sinistra, Tozzi non controllato adeguatamente insacca firmando la rete del  2 a 0. Troppo, obbiettivamente per quanto visto in campo. Finisce in pratica qui la partita del Gaeta, che accusa il colpo. E non riesce a reagire.Tre i minuti di recupero. Da segnalare al 47’ il palo colpito da Piva su calcio di punizione. La gara si conclude con la vittoria per 2 a zero del  Serpentara, bravo a sfruttare le opportunitá avute, a differenza del Gaeta che ogni domenica continua a gettarle alle ortiche compromettendo partite giocate molto bene.L’ auspicio è che già tra sette giorni arrivi un cambiamento di rotta.