Il Gaeta sconfitto a Colleferro (3-2). Pesano i due gol annullati ai biancorossi. Arbitro e guardalinea contestati dai tifosi

colleferro

COLLEFERRO-POL.GAETA 3-2

Colleferro:Petrucci, Scala, Fiore, Amici, Marini, D’Ambrosio, Fischietti (22′ st Moriconi), Romondini, Compagnone (43 st Cerbara), Binaco, Fazi (38′ st Proietti). A disp. Liberti,Poteziano, Costantini,Neccia. All. Cangiano

Pol. Gaeta:Testa,Ciotola (43′ St Perillo), Zappalà, Vitale G., Sebastianelli, Bellucci, Cerro (22′ st Infimo), Fanelli, Longobardi, Marzullo, Guadagnuolo (32′ st Petronzio). A disp. Raso, Lubrano, Monetti, Vitale E. All. Melchionna

Arbitro: Sig. Mazzará di Palermo(Ass. Sigg.De Vellis di Frosinone e Pressato di Latina)

Marcatori: 10′ pt Marzullo (G), 15′ pt Compagnone (C), 16′ pt Bellucci (G), 18′ pt e 37′ Romondini (C)

Note: Spettatori un centinaio circa. Ammoniti Cerbara, Proietti (C), Ciotola, Vitale G., Bellucci, Guadagnuolo (G). Angoli 5 a 4 per il Colleferro. 0′ Rec. pt 4′ Rec. st

 

Al Caslini si affrontano due tra le compagini più blasonate e ambiziose dell’Eccellenza, il Colleferro e il Gaeta.La gara è subito pimpante con le due formazioni che si affrontano a viso aperto. Al 2′ la squadra gaetana ė subito protagonista con una bella azione insistita, prima con la conclusione di Fanelli salvata da Petrucci e poi con il tiro di Longobardi che termina fiori. Al 10′ calcio di punizione per fallo su Marzullo. Dell’ esecuzione si incarica lo stesso fantasista biancorosso che brucia l’estremo difensore di casa. il Gaeta, sempre insidioso, al 14′ colpisce il palo con Cerro. Il Colleferro non sta a guardare e al 15′ perviene al pareggio con Compagnone che ben piazzato nei pressi della porta sfrutta l’assist dalla sinistra e segna. Fuochi pirotecnici al Caslini perchè nemmeno sessanta secondi dopo Bellucci la scaraventa in rete di testa su azione di calcio d’angolo. Botta e risposta dei padroni di casa con l’esperto Romondini che al 16′con una conclusione batte Testa. La gara è combattuta ed aperta a qualsiasi risultato. Al 32′ da segnalare una pericolosa iniziativa di Compagnone sventata da Testa. I rossoneri giocano bene ed in velocità sulle fasce. Al 37′ sempre Romondini con una gran staffilata da una trentina di metri manda la sfera a sbattere contro la traversa e poi in campo. Ma per il direttore di gara non ci sono dubbi, il pallone è entrato. La prima frazione di gara, giocata a gran ritmo si conclude con i padroni di casa in vantaggio per 3 a 2. Nella ripresa il Colleferro arretra, cercando di affidarsi alle ripartenze. Al 13′ Fanelli sotto rete calcia a colpo sicuro ma Petrucci riesce a salvare. Opportunità davvero grossa per il team di Melchionna che assume costantemente l’iniziativa. Al 18′ a Longobardi viene annullato un gol per un presunto fallo dell’attaccante. Nell’ occasione l’arbitro ed il guardalinee vengono contestati dalla tifoseria gaetana. Al 20′ bella azione combinata tra Fiore e Fazi con la conclusione finale del numero dieci che sfiora il palo. Comunque la supremazia territoriale del Gaeta ė sempre piú marcata. Al 31′ Infimo subentrato a Cerro pennella un delizioso assist in area per Petronzio che da un minuto ha rilevato Guadagnuolo. L’attaccante gaetano è lesto a metterla in rete di testa. Gran bel gol. Ma non per l’arbitro che inspiegabilmente annulla. Altra dura contestazione in tribuna all’indirizzo del direttore di gara e del guardalinee. il Gaeta continua a spingere ma il risultato non si schioda. Il match dopo i quattro minuti di recupero assegnati dall’arbitro termina con la vittoria del Colleferro. Positiva la gara dei padroni di casa, per il Gaeta il rammarico di non aver saputo controllare il vantaggio per due volte. E poi pesano certamente le decisioni dell’arbitro con le due reti annullate, soprattutto la seconda apparsa ai più regolarissima. Polisportiva Gaeta 1931