IL GAETA SCONFITTO AL RICINIELLO DALL’ AUDACE (1-3)…TRA OCCASIONI SPRECATE, UN RIGORE NON CONCESSO E GOL EVITABILI

GAETASSSSSSS

GAETA – AUDACE 1-3

GAETA: De Deo, Rossetti, Zappalà, Luchetta ( 9′ st Colella), Schioppa, Bosco, Raiola, Diallo (27′ st Pesole), Marullo, Pepe, Solimene (24′ st Ciotola). A disp. Russo, Ruggiero, Bruno, Coda. All. Melchionna

AUDACE: Nasti, Boninsegna, Tabascio, Fumini, Maccaroni, Mucciarelli, Penge, Chiti, Maurizi ( 34′st Demofonti), Greco, D’Urso ( 22′ st Mastrosanti). A disp. Ciccarelli, Sismondi, Siciliano, Paruzza, Angelillo. All. Greco

ARBITRO: Gasperotti di Rovereto

MARCATORI: 44′ pt Maurizi (A), 12′ st Fumini (A), 42′ st Colella (G), 48’ st Demofonti (A)

Note: Ammoniti: Rossetti (G), Diallo (G), Marullo (G). Angoli: 6 – 1. Recupero: pt 0′, st 4′

 

di Gabriella Gelso

Periodo poco fortunato per il Gaeta di mister Melchionna, che si è visto portare via tre punti fra le mura amiche dall’Audace, in una gara nata male, e nella quale gli è stato negato anche un calcio di rigore. La prima frazione inizia con la formazione di casa in avanti: al 17’ Raiola innesca Marullo che solo davanti al portiere potrebbe calciare, ma Nasti capisce tutto e anticipa l’attaccante facendo suo il pallone. Un minuto più tardi ci riprova Bosco dalla distanza ma la sfera termina di poco al lato.

Il Gaeta cerca il gol con Raiola che si esibisce in un’azione personale, dribblando un avversario e concludendo con un tiro che si alza sopra la traversa al 20’. Alla mezz’ora di gioco, si vede la formazione ospite con D’Urso che serve Maurizi, il quale solo davanti al portiere, calcia indirizzando la sfera al lato. Diallo tenta di sorprendere nuovamente Nasti al 40’, con un tiro dalla distanza, ma non centra lo specchio della porta.

Zappalà prova la giocata personale, si libera dell’ostruzione avversaria va al tiro dalla minima distanza però non inquadra la porta al 42’.

L’Audace beneficia di un calcio piazzato dalla sinistra, alla battuta va D’Urso, pallone diretto verso il portiere che ci mette una pezza, ma Maurizi intercetta e mette in rete al 44’.

Nella seconda parte della sfida i padroni di casa, nonostante sotto di un gol, rientrano in campo con la voglia di rimontare. La prima occasione utile arriva al 3’ con un calcio piazzato assegnato ai piedi di Raiola, che impegna seriamente il portiere, il quale si esibisce in un volo d’angelo per raggiungere e allontanare il pallone. Un’altra occasione interessante arriva un minuto più tardi, sui piedi di Solimene che servito da Pepe, tenta una mezza rovesciata, palla che si alza sopra la traversa. Al 9’ D’Urso è protagonista di una cavalcata che termina nei pressi della porta di De Deo, con un debole tiro che è facile preda del portiere. Mentre la compagine casalinga cerca la rete del pareggio, arriva però il raddoppio degli ospiti su corner al 12’, alla battuta va D’Urso che trova la testa di Fumini, il quale realizza la seconda marcatura. Al 32’ clamoroso episodio per il Gaeta che potrebbe riaprire la partita: Pesole tenta di saltare l’uomo in area ma viene messo giù, il direttore di gara non concede il penalty. Al 37’ Pesole tenta l’eurogol con un tiro quasi da centro campo, pallone che sfortunatamente si infrange sul palo. Il gol tanto cercato arriva al 42’ ad opera di Colella, che recupera una palla da centrocampo si invola verso la porta e non vedendo compagni liberi, tenta il tiro che spiazza Nasti. I ragazzi biancorossi ora ci credono e cercano il pareggio, l’occasione arriva al 45’ ad opera di Pesole che appoggia per Marullo, il quale va al tiro ma la sfera viene deviata in angolo. In pieno recupero però gli ospiti chiudono definitivamente i conti, quando in contropiede Mastrosanti appoggia per Demofonti che da fuori area batte de De Deo. Al fischio finale il risultato resta invariato, la speranza è riposta nelle prossime gare anche se già tra sette giorni avrà di fronte un avversario difficile, infatti sfiderà il Cassino dominatore del torneo.