IL MOROLO, AVVERSARIO TEMIBILE E LANCIATO ALL’INSEGUIMENTO DEL MONTEROTONDO LUPA

carlini

Tutti i numeri del Morolo: 10 le vittorie su 19 gare disputate, con 5 risultati di parità e 4 sconfitte. Terzo miglior attacco con 39 reti realizzate assieme al Colleferro e dopo Ceccano e Terracina. Quarta miglior difesa  del raggruppamento assieme al Gaeta, dopo Monterotondo, Terracina e Pro Cisterna. Il ruolino di marcia tra gare casalinghe ed esterne è pressochè omogeneo: 6 le vittorie tra le mura amiche e 4 lontano dal Marocco, 2 i pareggi casalinghi e 3 in trasferta, identico il numero di sconfitte subite, 2 a Morolo e 2 in trasferta. Un cammino dunque rispettabile quello dei ragazzi di mister Perrotti, anche se la partenza era stata bruciante. Un filotto di ottimi risultati conseguiti dall’inizio del torneo in poi, con le altre del gruppo che annaspavano, aveva fatto pensare ad un dominio pressochè assoluto ed incontrastato dei ciociari. Invece poi il Morolo è tornato bruscamente con i piedi per terra, restando però pur sempre una compagine temibilissima, con uomini di prim’ordine che fanno la differenza. Il Morolo infatti non cede e continua ad inseguire le due battistrada, puntando a recuperare quantomeno la seconda piazza utile in chiave playoff. Tra i ciociari spiccano le due punte di diamante, Perrotti e Carlini. Il primo, 11 reti, e soprattutto il secondo, 18, capocannoniere del girone hanno realizzato complessivamente 29 reti su, come dicevamo, un totale di 39. Alessio Carlini anche quest’anno si è confermato bomber di razza ed è arrivato a quota 230 gol per quanto riguarda la sua carriera, tra D ed Eccellenza. Il Morolo è reduce da un importante successo in trasferta in casa del Boville, un incontro che certamente non si presentava semplice. All’andata, era settembre, la squadra di Perrotti si impose per 3-2 al Riciniello in un match spettacolare. Allora il Morolo riuscì a fare tre reti nei rimi 25 minuti con la gara che sembrava già segnata. Invece una prova di carattere e di orgoglio portò i biancorossi a realizzare due gol ed a sfiorare in più occasioni un clamoroso ma meritato pareggio. Tra le fila del Morolo non dovrebbero esservi defezioni mentre il Gaeta dovrà fare a meno dello squalificato De Lorenzo e dell’infortunato Emma. Ricordiamo che il terreno di gioco che ospiterà la sfida sarà l’Arnaldo Marocco (campo in erba) di via Marolense.