Intervento ok per la rimozione della placca nel braccio ad Armenio. Il talentuoso centrocampista tornerà tra una ventina di giorni

armenio

Circa un anno fa, il 3 febbraio 2013 nel corso della gara di Eccellenza tra Valmontone e Gaeta il giovane centrocampista classe ’96 Salvatore Armenio cadendo si infortunava seriamente al braccio. Per lui si rendeva necessario l’immediato trasporto nel vicino nosocomio di Palestrina dove gli venivano prestate le prime cure.  Quindi nel pomeriggio la diagnosi, ovvero frattura biossea , all’ulna ed al radio del braccio destro. Successivamente il calciatore veniva operato presso la Clinica Casa del Sole di Formia. Per Salvatore, come normale in simili casi, uno stop di alcuni mesi. Poi le prime corsette ed a luglio il pieno ritorno all’attività calcistica nel ritiro di Campodimele. Tornato ad indossare la casacca biancorossa dopo una breve parentesi a Formia, e titolare nelle ultime gare, Armenio sta evidenziando il suo talento con prestazioni degne di nota. Ieri lunedì 10 febbraio per lui è arrivato il momento della rimozione delle placche nel braccio. L’intervento, andato molto bene, è stato eseguito sempre presso la Clinica Casa del Sole dai dottori Roberto Cartacci, Paolo Leopardi e Mario Matera. Soddisfatti la famiglia del ragazo e la Polisportiva Gaeta, che lo aspetta presto. A Salvatore gli auguri del Sito Ufficiale della Società