Juniores Elite, parla Franco Colozzo: “Noi, un gruppo destinato a crescere e a far bene”

colozzo

A parlare, dopo la disputa di tre gare di campionato, è Franco Colozzo che assieme a Felice Melchionna è il responsabile, la guida, della formazione Juniores della Polisportiva Gaeta.

Senta Colozzo, come giudica questo avvio di stagione per la sua squadra?

Ritengo che il nostro avvio di stagione sia indubbiamente abbastanza positivo, anche in termini di risultati, vale a dire due vittorie ed una sconfitta di misura. Io e mister Melchionna stiamo lavorando per la crescita del gruppo, lo ricordiamo composto anche da alcuni ragazzi di Gaeta e questo è importante. Per quanto riguarda la sconfitta con l’Accademia Calcio Roma si può senz’altro parlare di un approccio sbagliato alla gara da parte nostra, per il resto stiamo mettendo in mostra un bel calcio, caratterizzato da buone trame di gioco. Si tenga anche presente che stiamo schierando molti ’97, per cui siamo molto soddisfatti e speriamo di continuare su questa strada.

Ed infatti sabato siete sembrati una squadra in netta crescita…

Sì, con l’Albalonga si è vista una squadra con un gioco ben organizzato, unito ad una “cattiveria” agonistica, ad una volontà di conseguire a tutti i costi il risultato.Se poi si considera l’indicazione degli addetti ai lavori, che segnalano l’Albalonga come una delle favorite per i primi piazzamenti, c’è da essere soddisfatti. Dopo un magnifico primo tempo, nella ripresa pur rallentando il ritmo, abbiamo avuto delle ottime occasioni per andare in gol. La prestazione dei ragazzi mi è proprio piaciuta, mi auguro di ripeterci a Pomezia.

Ritieni fondamentale il fatto che la squadra Juniores faccia gruppo con quella di Eccellenza, che si allenino assieme, dunque stesso gioco, eccetera?

Lo ritengo importante poichè i ragazzi riescono ad assimilare gli stessi concetti, in ogni caso poi con gli under esiste un’intercambiabilità tra la prima squadra e la Juniores.Dunque sì il modulo di gioco è pressochè lo stesso, con il trequartista dietro le due punte. E’ chiaro che poi si è pronti a cambiare a seconda dei casi e delle necessità. Poi ritengo che avere la possibilità di allenarsi con i grandi, carpire qualcosa, fare esperienza, rappresenti una bella cosa per i ragazzi e nello stesso tempo sia stimolante.

Qual è l’obbiettivo in campionato per questa stagione?

L’obbiettivo è quello da noi dichiarato ad inizio campionato, ovvero il raggiungimento di una salvezza tranquilla, essendo tra l’altro la Polisportiva Gaeta una matricola in Elite. Speriamo di poter centrare questo traguardo il prima possibile, poi magari quello che verrrà dopo sarà un dipiù.