JUNIORES, IL GAETA CALA IL POKER A SEZZE. GIUNTA SI CONFERMA PARARIGORI….E LA VETTA E’ MOLTO VICINA

giunta

CALCIO SEZZE- POLISPORTIVA GAETA 2-4

Calcio Sezze: Ciarmatore F., Luffarelli (33′ st Piccaro), Romano (13′ st Carciogna), Ceci, Reginaldi (17′ pt Montini), Marcoccio, D’Angelo, Di Giorgi, La Macchia, Ciarmatore A., Baklouti (18′ st Angelini). A disposizione : Giordani, Nicolò, Bennini – All. Ciotti

Pol. Gaeta: Giunta, Ciotola (18′ st Pesole), Lorenzini (14′ st Marano), Luchetta, Forcina, Popolla, Carpisassi (41′ st Vazzana), Coda, Matrullo, Trani (20′ st Diallo), Cardi A disposizione : De Salvatore, Ciardi – All. Melchionna

Arbitro : Sig. Agostini (Sez. di Frosinone)

Marcatori : 12′ pt Cardi (G), 47′ pt e 1′ st Ciarmatore A. (S), 28′ st Carpisassi (G), 32 ‘ st Matrullo (G), 43′ st Pesole rig. (G)
Note:Espulso Ciarmatore F. al 43′ st (S) Ammoniti : Forcina, Vazzana (G) Angoli : 8 a 4 per il Gaeta – rec. pt 2’ st 4’

Incontro disputato in un pomeriggio gelido e su un terreno al limite della praticabilità, davanti ad una rispettosa cornice di pubblico. Oggi mister Melchionna schiera a sorpresa il difensore Matrullo al centro dell’attacco biancorosso. Il Gaeta parte subito col giusto piglio, determinao a conquistare l’intera posta in palio, per non perdere terreno dalle posizioni d’alta classifica. Le pessime condizioni del rettangolo di gioco non hanno di certo aiutato l’undici biancorosso, più tecnico rispetto agli avversari, abituati a giocare su questo tipo di superficie. All’11′ Matrullo calcia a rete, sfera deviata sul fondo da un difensore. Corner battuto da Trani, con Cardi che si fa trovar pronto in area per colpire di testa, piazzando la sfera nell’inrocio. Gaeta in vantaggio. Al 22′ Matrullo va vicinissimo al raddoppio, calcia a colpo sicuro, ma Ciarmatore F. compie il miracolo. Passano due minuti e anche Carpisassi sfiora il gol, da ottima posizione calcia sulla traversa, non servendo Matrullo, solissimo in area. Dopo la sagra delle occasioni mancate, allo scadere del recupero l’attaccante Ciarmatore A. ristabilisce la parità con una punizione dal limite, con palla messa nell’angolino. Pareggio che sta strettissimo ai ragazzi di Melchionna, che nell’ intervallo ribadisce decisamente ai suoi cosa pretende.La seconda frazione di gioco vede gli ospiti andare addirittura sotto, al 1′ minuto sempre Ciarmatore A., autore di un dribbling ubriacante in area gaetana, fa partire un gran tiro, che va ad insaccarsi sotto la traversa, regalando il vantaggio alla sua squadra. Al 16′ l’arbitro concede un penalty al Sezze, per un presunto contatto in area tra Giunta e un attaccante, ma l’estremo difensore colpisce nettamente la palla. Sul dischetto va il nuovo entrato Carciogna, ma il portiere biancorosso si supera, respingendo il tiro sulla traversa (secondo rigore consecutivo parato, dopo quello di sabato scorso, che ha permesso ai suoi di non capitolare). Passato il pericolo, mister Melchionna pensa bene di effettuare dei cambi che, visto l’andamento della gara e l’esito finale, si sono rilevati indovinati. Entrano in attacco, prima Marano, che crea da subito scompiglio nella difesa e poi Pesole, entrambi determinanti, con Matrullo arretrato nel suo ruolo naturale, centrale di difesa. C’è ancora tempo e modo per recuperare. Gaeta di carattere, aggressivo, caparbio nel cercare di recuperare la partita, non ci sta a perdere. Alza il baricentro del gioco, con locali che cercano di difendersi a denti stretti, chiudendosi a riccio nella propria metà campo. I frutti vengono raccolti al 28′, Carpisassi agguanta il meritatissimo pari, con un tiro da fuori. Passano 4′ minuti ed il Gaeta si porta avanti. Pesole calcia una punizione dal limite, procurata da Marano, palla che termina sulla traversa, torna in campo e Matrullo, svettando in area più in alto degli altri, colpisce di testa con gran violenza il pallone a rete, con il portiere che riesce solo a toccarlo. Al 43′ il direttore di gara fischia un rigore per i biancorossi e nell’occasione espelle il portiere di casa, reo di aver dato un ceffone a Marano, con palla ancora tra le mani e gioco in corso. Pesole non perdona. Un Gaeta corsaro a Sezze, conquista una vittoria che lo piazza secondo in classifica, in coabitazione con il Sora, a sole due lunghezze dalla capolista Roccasecca TST

(SM per www.polisportivagaeta1931.it)