Juniores, sconfitta esterna di misura con il Dilettanti Falasche (2-1)

jun elite

DILETTANTI FALASCHE-POLISPORTIVA GAETA 2-1

 Pol. Gaeta: Testa, Iorio (26’ st Bohaterets), Forzan, Esposito (27’ pt Vitale), Matrullo, Popolla, Cardi (16’ st Trani), Monetti, Di Giorgio, Murolo, Picano. A disp. Azoitei.  All. Nardone

 Dilettanti Falasche: Nasoni, Gentile, Diana, Mbayo, Rossetto, Maimone, De Marco (31’ st Pirone), Rosina (14’ st Pomponi), Rosati (9’ st De Angelis L.), Fiorini, Giordani (29’ st Siniscalchi e dal 40’ st De Angelis A.).  A disp. Capponi, Falso. All. Giovarruscio

 Arbitro: Sig. Laudando di Aprilia

 Marcatori : 29’ pt  Fiorini (F), 10’ st Di Giorgio (G), 26’ st Giordani (F)

 Note:  Espulso Testa (G) per doppia ammonizione. Ammoniti Maimone e Rossetto (F), Popolla e Monetti (G). Rec. pt 1’  rec’ st 3’

 

Il Gaeta subisce la quarta sconfitta della stagione ad opera di un avversario coriaceo.  La partita è stata giocata da entrambe le squadre a viso aperto, con diverse occasioni da rete. La prima viene clamorosamente fallita dagli anziati, con Fiorini che solissimo sotto porta spara altissimo sulla traversa. Il Gaeta replica con una traversa piena colpita su gran punizione dal limite di Cardi, con portiere battuto. Al 26’ gli ospiti capitolano grazie a Fiorini che mette in rete sotto misura, dopo un’azione concitata. Il Gaeta risponde immediatamente con una bella girata di Picano con palla di poco a lato. Il secondo tempo si apre con Picano che dribbla due avversari ma spedisce sul fondo. All’8’ Giordani su punizione manda il pallone a stamparsi sul palo. Due minuti più tardi, Di Giorgio, con una prodezza, regala il pari al Gaeta, insaccando con un pallonetto al volo. Sempre l’attaccante biancorosso si trova sui piedi la palla del vantaggio, ma Nasoni compie il miracolo, opponendosi al gran tiro. Al 26’ Giordani, grazie ad un infortunio della difesa gaetana, viene servito dai suoi e tutto solo appoggia la palla in rete. Al 30’ l’estremo difensore del Gaeta viene espulso per doppia ammonizione. Pur restando in inferiorità numerica, i pontini vanno alla ricerca del pari, senza però impensierire il portiere.