JUNIORES, SECCA QUATERNA DEL GAETA AL MONTENERO (4-0)

junioooooo

 

POL. GAETA-F.C. MONTENERO 4-0

 

Pol. Gaeta: Giunta (36’ st Giani), Coda, Lorenzini, Vazzana (6’ st Cardi), Forcina, Popolla, Pesole (15’ st Ciotola), Alagna, Marano, Trani, Carpisassi.    A disposizione : Luchetta, Diallo – All. Melchionna

F.C. Montenero : Pizzimenti, Viesti, Jaworek (39’ st Tafuro), De Bellis, Pioli, Dal Cin, Antonietti, Cinelli (27’ st Vinci), Nilo A. (41’ st Vlad), Federici, Nilo G. (13’ st Tassini). A disposizione : Nocera – All. Di Palma

Arbitro : Sig. Ionta (Sez. di Formia)

Marcatori : 7’ pt Marano, 28’ st Coda, 34’ st Ciotola, 45’ st Carpisassi (G)

Note: Esplulso Federici per doppia ammonizione (M). Ammoniti Coda e Marano (G), Pioli e Antonietti (M).  Angoli : 3 a 0 per il Gaeta – rec. 1’ pt, 0’ st

 

I biancorossi sono chiamati oggi al riscatto, costretti a vincere per non perdere contatto dai piani altissimi della classifica. Li attende una gara, quella con il Montenero, da non sottovalutare e non sbagliare. E così i ragazzi di Melchionna entrano in campo con il chiaro proposito di fare il bottino pieno. Pronti, via e si capisce subito cosa racconteranno i novanta minuti. Il Gaeta parte subito all’arrembaggio, prova ad alzare il ritmo e pressare gli avversari nella propria metà campo. Già al primo minuto va vicino al vantaggio. Conquista una punizione, Trani calcia da posizione defilata, cerca di sorprendere Pizzimenti, che vede partire la sfera all’ultimo istante, ma gli devia il tiro in corner. I padroni di casa continuano nel pressing. Al 21’ è Carpisassi ad impegnare l’estremo difensore ospite con un bel diagonale, ma Pizzimenti si oppone con un gran intervento. Al 27’ ancora protagonista l’estremo difensore che respinge con i piedi un tiro velenoso da fuori di Alagna. Passano 3’ e Marano spreca una ghiottissima occasione. Servito su azione di contropiede, con il portiere in uscita disperata, lo grazia, spendendo fuori a fil di palo. Al 32’ altra opportunità per l’attaccante gaetano, colpo di testa respinto da Pizzimenti. La prima frazione di gioco termina con un minuto di recupero, con il portiere gaetano inoperoso. Il gioco riprende ma la musica non cambia. Al 6’, il nuovo entrato Cardi, dopo un rimpallo, mette fuori da ottima posizione. Passa appena un minuto ed il Gaeta concretizza quanto creato. Erroraccio di Pizzementi, che nel tentativo di dribblare in area Marano, si fa rubare palla, e per l’attaccante gaetano è un un gioco da ragazzi appoggiare la sfera in rete. Gaeta avanti meritatamente 1 a 0. Al 12’ gli ospiti rimangono in dieci per l’espulsione di Federici, reo di aver commesso un fallo e protestato vivacemente. Al 28’ Cardi colpisce il palo, palla sui piedi di Coda che aggancia e realizza la seconda rete. Al 32’ c’è da registrare l’unico intervento di Giunta che blocca il tiro da fuori di Tassini. Due minuti dopo il Gaeta porta a tre le segnature, grazie al gol da cineteca di Ciotola. Parte dalla propria metà campo, dribbla tre avversari e da fuori area fa partire un gran tiro che va ad insaccarsi all’incrocio dei pali. Sul finale di tempo c’è tempo per il quarto gol. L’autore è Carpisassi che, dopo aver superato sullo stretto il diretto avversario, con una finta mette a sedere Pizzimenti, deponendo la sfera oltre la linea di porta. Oggi i biancorossi sono stati superiori sia tecnicamente che tatticamente, meritando a pieno titolo la vittoria. Grazie ai tre punti conquistati il Gaeta si porta ad una sola lunghezza dalla vetta, che vede appaiate l’Itri e l’Hermada, oggi corsara proprio in casa dell’Itri, sconfitta di misura 0 a 1.

 

Salvatore Matrullo per www.polisportivagaeta1931.it