La consueta conferenza stampa del giovedì

conf. stampa

MELCHIONNA: “RISPETTO PER L’AVVERSARIO MA MAI PAURA”
“VOGLIAMO FAR BENE SIA IN CAMPIONATO CHE IN COPPA ITALIA”

“A distanza di quattro giorni, giudico ancor più positivamente la prestazione della mia squadra domenica scorsa con il Rocca di Papa Nemi. Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, stazionando quasi sempre nella loro metà campo. Siamo stati meno bravi in fase di finalizzazione. Stessa cosa non posso certo dire della ripresa. Comunque quella precedente la gara non era stata la solita nostra settimana tipo, mi riferisco alla preparazione, in quanto come ricorderete avevamo preso parte al trofeo Ciccariello.
Il giovedì poi avevamo eseguito un lavoro di scarico. Così domenica,soprattutto nella ripresa la squadra ha accusato un calo fisico, dovuto alla stanchezza, di conseguenza non riuscivamo ad essere lucidi e abbiamo sbagliato anche passaggi elementari.
L’infortunio occorso a Nunziata ci ha penalizzato ma ad ogni modo non si tratta di un punto perso.
Già da domenica cercheremo di dare più continuità al nostro gioco, di alzare i ritmi,di avere più intensità. Per quanto riguarda la situazione del gruppo in vista di domenica, rientrano dalla squalifica due under in cui crediamo molto e che stanno facendo bene, il difensore De Meo ed il centrocampista Colozzi.
Fernandez è ancora out per questioni di transfert. Aspettiamo poi di vedere come evolverà la situazione di Nunziata, che si sta riprendendo da un infortunio. C’è questo arrivo di Reali e cercheremo di capire se impiegarlo dall’inizio o lasciarlo in panchina, avendo svolto con noi solo due-tre allenamenti. Lui in precedenza si era allenato da solo. Io l’ho visto bene, però ripeto, riguardo al suo utilizzo sarà poi una valutazione che andremo a fare anche assieme al ragazzo. Non dimentichiamo che poi mercoledì 12 avremo un altro incontro importante, valido per i sedicesimi di Coppa Italia. Noi ci teniamo a far bene in entrambe le competizioni e manderemo in campo sempre la formazione migliore. Non è facile dire ai ragazzi di giocare di sciabola o di fioretto.
Noi dobbiamo essere bravi a fare l’uno e l’altro. E’ chiaro che poi vi possonoessere dei campi dove devi adattarti ad un tipo di gioco, per ragioni contingenti. Anche se lo sanno tutti, il nostro è un calcio propositivo, fatto di possesso palla, fraseggi, pressing, situazioni che conosciamo bene.
Noi dobbiamo abituarci a questo campionato, più livellato rispetto alla serie D.
Qui non vi è molta differenza tra le squadre situate nella parte alta della classifica e quelle di medio-bassa classifica. In Eccellenza non è scontato un bel niente, ogni partita è da tripla.
Il nostro prossimo avversario, il Cisterna è una buona squadra, ben messa in campo. Gioca in maniera ordinata, palla a terra e credo sia passata dal 4-4-3 al 4-4-2. E’ un tipo di squadra che ammiro perché gioca bene al calcio.Ha un buon organico, con due centrali difensivi di esperienza, anche gli esterni sono bravi. E poi fare risultato a Boville non è facile per nessuno.In ogni caso, lo dico sempre, rispetto per l’avversario ma nessuna paura.Il mercato per quanto riguarda il reparto offensivo, con l’arrivo di Reali è da ritenersi concluso.
Stiamo però cercando qualche giovane di lega visto anche il brutto infortunio ad Allegretto.
E’ chiaro che dovranno essere elementi sì giovani ma pronti, il campionato è cominciato e scommesse non sono più ammesse. Mi è stato fatto notare che il nostro è un centrocampo giovane.
Sul fatto dell’età siamo ovviamente d’accordo ma si tratta di ragazzi che hanno già acquisito una certa esperienza, tipo Romeo, Leccese, Bosco che ha giocato anche in C. Il mercato chiude il 17 settembre, per cui mai dire mai.
Se cambierò modulo nel corso della stagione?Bella domanda…magari sarebbe da indirizzare a qualche rappresentante della stampa, che sembra davvero preparato in materia. Il 4-4-3 è la nostra idea, il nostro punto di partenza.
Ma ciò non vuol dire che durante la stagione, vuoi per il tipo di avversari che andremo ad affrontare o altro, non si possa cambiare modulo, passando ad un altro che ci possa dare più garanzie.
Abbiamo sicuramente altre opportunità, siamo preparati.

www.polisportivagaeta1931.it

Video della conferenza nella nostra sezione video