LA FORZA DEL GAETA TRAVOLGE IL NETTUNO. CINQUE GOL E MOLTE OCCASIONI (5-0)

gaeta-nettuno

Polisportiva Gaeta-Nettuno 5-0

Polisportiva Gaeta:Testa, Sebastianelli, Zappalà, Vitale, Terracciano, Bellucci, Ciotola, Fanelli,Longobardi ( 25’ st Guadagnuolo), Marzullo (35’ st Perillo), Infimo (33’ st Petronzio). A disp. Raso, Bernisi, Cerro,Lubrano. All. Melchionna

Nettuno: Marinelli, Salvini T., Dotti, De Bartolo (15’ st Tiligna), Magni,Caruso Ceci (40’ st Areni), Conciatori, Bonomo, Damiani, Nanni, Billi (20’ st Frezzotti). A disp. Remunan, Fratticci, Di Pietro, Di Franceschi.  All. Salvini P.

Arbitro:Colelli di Ostia Lido  (assistenti Paolucci di Frosinone e Morena di Latina)

Marcatori:4’ pt Infimo, 20’ pt Marzullo, 33’ pt e 26’ st Longobardi,29’ st Vitale

Note. Spettatori 150 circa. Ammoniti Zappalà, Infimo, Vitale (G), Magni (N). Angoli 3-1 per il Gaeta. 0’ rec. pt 3’ rec. st

Il match in programma al Comunale di Monte San Biagio tra il Gaeta ed il Nettuno si trasforma in una  grande festa per la squadra di casa, che a suon di gol, bel gioco e tanta determinazione si abbatte come una furia sul malcapitato Nettuno. Va detto subito che la gara non ha avuto storia, essendo palese la netta differenza di valori in campo. Non trascorre nemmeno un minuto e già Fanelli mette a dura prova capitan Marinelli con una fucilata al volo che il portiere ospite è bravo ad alzare oltre la traversa. Al 4’ Infimo è abile a scaraventarla in rete sfruttando lo spazio creato da Longobardi. Al 6’ Ciotola serve bene Longobardi, il cui tiro è debole. Gran bella occasione questa per il possibile raddoppio gaetano. Il 3-5-2 studiato da mister Melchionna sembra funzionare alla grande. Al 13’ è ancora pericoloso il Gaeta con Fanelli, la cui conclusione è ribattuta da un avversario. Al 20’ arriva la seconda rete per i biancorossi ad opera di Marzullo. Il Mago segna mettendo a frutto il buon assist di Longobardi. Il copione della gara è sempre lo stesso col trascorrere dei minuti, con i padroni di casa a spingere in attacco. Al 25’ arriva la prima insidia degli ospiti con il colpo di testa ravvicinato di Damiani che termina fuori. Ma è solo un lampo. E difatti al 33’ l’ottimo Longobardi mette la firma sul 3 a 0 andando in rete con un bellissimo pallonetto dopo essere stato servito da Vitale. La manovra della squadra gaetana è fluida e costanti sono le trame offensive. Ma i biancorossi oggi si fanno apprezzare anche per caparbietà, determinazione, carattere. Al 37’ infimo si rende pericoloso su calcio d’angolo. Il Gaeta è padrone del campo. Gli sterili tentativi degli ospiti di imbastire manovre che possano poi portare insidie vengono puntualmente annullati dai gaetani. Al 41’altra azione – spettacolo dei biancorossi, con tocchi sopraffini, sventata in extremis. Il pubblico applaude. Un minuto dopo manca di un soffio la quarta rete il Gaeta con Infimo,che di testa spedisce fuori, servito brillantemente dalla sinistra da Marzullo. La prima frazione di gara si conclude con il Gaeta in vantaggio per tre reti a zero. Ma al di là del risultato si è visto un grande Gaeta. La ripresa, nei primi minuti vede ancora protagonista la squadra di casa. Al 7’ Longobardi con una parabola stupenda spedisce il pallone contro la traversa. Per il portiere non ci sarebbe stato nulla da fare. Sempre il centravanti gaetano al 10’ calcia fuori di poco. La squadra di Melchionna gestisce bene il risultato, non alzando i ritmi, ma non disdegnando le puntate a rete. Bisogna anche sottolineare come l’incontro si giochi con temperature elevate. Al 26’ il mattatore di giornata Longobardi dopo uno scambio con un compagno di squadra segna nuovamente. Tre minuti dopo arriva la quinta rete per il Gaeta. L’autore è Vitale che direttamente su calcio di punizione fredda Marinelli. Superba esecuzione. Nonostante i cambi effettuati dal tecnico gaetano la musica non cambia, la qualità in campo e l’intelligente disposizione tattica continuano a fare la differenza. Al 38’ Ciotola con un tiro-cross colpisce l’incrocio dei pali. Fioccano le occasioni da rete per il Gaeta. Al 41’ Marinelli respinge la conclusione ravvicinata di Perillo. Padroni di casa vicini al sesto gol. Pochi secondi dopo Guadagnuolo serve Petronzio, la cui conclusione viene respinta ancora da Marinelli. Tre i minuti di recupero. Il risultato finale è di 5 a 0 per il Gaeta. E’ manita. Ma più che meritata, vista la super prestazione dei biancorossi applauditi dalla tifoseria presente, entusiasta per una squadra che segna tanto, gioca un bel calcio e promette bene.