LA JUNIORES BIANCOROSSA STRAPAZZA IL SAN DONATO PONTINO (8-1) E FA 13 (VITTORIE SU ALTRETTANTE GARE DISPUTATE)

junior

POL. GAETA- SAN DONATO PONTINO 8-1

POL. GAETA: Egizzo, Sorgente, Iorio (19’ st Lauretti), Armenio (14’ st  Pescatore), Galeno, Popolla, Vaudo, Mazza, Ottobre, Avella (6’st Cardi), Monaco. A disp. Andolfi, Pellino, Di Luca, Fortunato.  All. Visciglia

SAN DONATO PONTINO: Di Mauro, Colleluori, Di Lenola, Altobelli, Santocono, Pozzato, De Santis (9’ st Ratto), Golfieri, Curcio, Marconi (11’ st Stagni), Fava (4’ st Tomei).    All. Checchelani

Arbitro: Sig. Alessandro di Latina

Marcatori: 23’pt Ottobre ,40’pt Mazza, 12’ pt Ottobre, 25’ st Monaco, 32’st  Pescatore(G), 27’st Tomei (SDP), 34’ st Vaudo, 36’ st Ottobre, 41’st  Vaudo (G)

Espulso per bestemmia Altobelli (SDP). Ammoniti Armenio, Galeno, Popolla (G), Marconi, Colleluori, Santocono (SDP).

 

La Juniores biancorossa strapazza al Comunale di Sperlonga il San Donato Pontino per 8-1. Nelle ultime tre gare i gaetani hanno messo a segno ben 17 reti, un bottino stratosferico. La striscia di vittorie si allunga a tredici (su altrettante gare disputate). Il match odierno non ha avuto storia. Per una ventina di minuti circa con un gioco aggressivo il San Donato Pontino ha cercato di bloccare la formazione di Visciglia ma poi si è dovuto arrendere alla maggiore qualità e superiorità dei padroni di casa. Al 23’ uno-due Ottobre-Mazza in area di rigore ospite con il numero 9 gaetano che poi trafigge il portiere. Al 27’ gran tiro dalla distanza di Iorio con respinta di Di Mauro Due minuti dopo Gaeta sfortunato. Lancio di Ottobre per Iorio che colpisce il palo, poi una serie di ribattute a rete ma il pallone non entra. Monaco al 35’ viene travolto in area di rigore ma l’arbitro non fischia il penalty. Anzi assegna un calcio di punizione agli ospiti. Verso la fine del tempo, precisamente al 38’, ci prova il San Donato Pontino con un tiro dalla distanza ma la sfera termina a lato. Passa un minuto e De Santis lascia partire una bella conclusione ma Egizzo para a terra. Al 40’ Gaeta di nuovo in gol con Mazza servito da Avella. Al 44’ ancora pericolosi i padroni di casa con Avella  su calcio piazzato.  Il tiro del fantasista  fa la barba al palo. Il primo tempo si conclude sul risultato di 2-0 per i biancorossi. Ad inizio ripresa l’arbitro espelle per bestemmia Altobelli. Al 12’ a seguito di un calcio di punizione battuto nei pressi della bandierina da Armenio, il Gaeta va di nuovo in gol con Ottobre di testa. Al 15’ ottimo tiro di Mazza e respinta in angolo del portiere. Due minuti dopo prova ancora la conclusione Mazza ma respinge l’estremo difensore ospite. Ormai si gioca ad una porta sola. Mazza in particolare è scatenato. Al 22’ Monaco tira a colpo sicuro ma Di Mauro si rifugia in angolo. Al 25’ Monaco si presenta a tu per tu con il portiere ospite e lo supera. Al 27’ fallo di Galeno su un avversario in area gaetana. L’arbitro assegna il calcio di rigore, che però viene intercettato da Egizzo. Sulla respinta si fa trovare prontoTomei che segna. Pronta la risposta gaetana con Mazza che tira a pochi passi dalla porta ma Di Mauro respinge. Al 32’ Pescatore raccoglie una respinta del portiere e mette in rete. Non si accontenta il Gaeta che al 34’ opera una ripartenza con lancio di Ottobre per Mazza. Quest’ultimo  dalla destra mette al centro per Vaudo che segna. Al 36’ ancora un assist di Mazza per Ottobre che non ha difficoltà a battere il portiere ospite. C’è ancora tempo per l’ottavo gol biancorosso che arriva al 41’ad opera di Vaudo autore di un gran tiro dalla distanza con pallone sotto la traversa. Risultato finale 8-1, che non fa una grinza. Troppa la differenza tra le due squadre in campo e soprattutto una prova maiuscola dei gaetani che hanno espresso un calcio veloce e  spumeggiante senza nulla concedere all’avversario. Per i ragazzi di Visciglia mercoledì c’è la gara di recupero a Sermoneta.

Filippo De Cara