Mazza e Reppucci stendono il Lariano (2-1)

Gaeta-Lariano 2

Tragliavini, Leoni, Colasanti, Pellutri, Moroni, Patrizi (15’ st Proietti), Saccucci (21’ st Scarpetti),Mastrella, Lorenzi, Ammassari, Patrizi. A disp. Abbatini, Vincenzi, Canini, Carloni.  All. Iardino

Arbitro: Ciarniello di Roma 2 (Ass. Tempestilli di Roma 2 e De Vellis di Frosinone)

Marcatori: 22’ pt Mazza (G), 6’ st Ammassari su R (L), 27’ Reppucci (G)

Note: Espulso Ottobre (G). Ammoniti Cantarale, Mazza, Pepe (G), Pellutri, Moroni, Patrizi (L). Angoli 11 a 4 per il Gaeta. Rec. pt 0’ rec. st 3’

Al Comunale di Monte San Biagio va in scena un match particolarmente delicato, soprattutto per la deficitaria classifica delle due contendenti, tra Gaeta e Lariano.  I padroni di casa (con ben otto under in campo, 6 quelli del Lariano) partono subito in avanti ed al 4’ arrivano le marcate proteste per un fallo in area di rigore ai danni di Ottobre. Il direttore di gara sorvola e così più avanti potremo parlare di due pesi due misure considerata la decisione che lo stesso arbitro assumerà nel secondo tempo per un analogo episodio in area gaetana. Nei primi minuti il match è a senso unico con i biancorossi riversati costantemente in attacco. Al 14’ gli ospiti cercano di replicare con una conclusione di Lorenzi, tra l’altro in netta posizione di offside non rilevato dal direttore di gara. Al 18’ il Gaeta è davvero insidioso con Raiola fermato proprio all’ultimo momento da un difensore. La sfera termina in angolo. Sulla battuta dalla bandierina Ottobre da posizione favorevole di testa spedisce fuori. Tre minuti dopo lo stesso centravanti biancorosso lanciato molto bene calcia verso la porta ma Abbatini riesce a parare. Nemmeno trenta secondi dopo Mazza lascia partire dalla distanza una raffinata conclusione che va ad insaccarsi nella porta avversaria. Gol spettacolare. Gaeta dunque in vantaggio. Fino al termine della prima frazione di gara la formazione di mister Melchionna, che si fa apprezzare per un efficace gioco corale, continua le sue manovre offensive alla ricerca del gol del raddoppio. Tuttavia il primo tempo si chiude sul risultato di 1 a 0 per i padroni di casa, con il Lariano che mai ha impensierito Caso. Ad inizio ripresa la squadra di mister Iardino che appare più pimpante, prova ad assumere l’iniziativa. Al 5’ ecco l’episodio incriminato cui si faceva riferimento in precedenza. Secondo l’arbitro è  da considerarsi falloso l’intervento in area di Cantarale su Patrizi, con conseguente assegnazione del calcio di rigore agli ospiti. Scattano le vibranti proteste dei calciatori e della panchina gaetana. Sul dischetto va Ammassari e segna. Il Gaeta non ci sta e cerca subito di riportarsi in vantaggio. Al 12’ pericoloso tiro di Raiola che finisce sull’esterno della rete. Al 16’ una nuova grossa occasione per i biancorossi:dopo una serie di ottimi scambi Simone si presenta a tu per tu con il portiere ma Abbatini è bravo a respingere. Al 19’ Ottobre reo di aver proferito qualche parola di troppo nei confronti del direttore di gara viene sanzionato con il rosso. Arriva al 21’ l’esordio in maglia gaetana per il centravanti Reppucci arrivato ad inizio gennaio. Al 23’ tiro in corsa di Ammassari ma la sfera termina fuori. Replica al 25’ Simone con il pallone che termina a lato. Il Gaeta è assai determinato e pure in inferiorità numerica vuole la vittoria. Al 26’ Mazza è anticipato al momento della battuta a rete. Sessanta secondi dopo calcio d’angolo per il Gaeta, batte Pepe e Reppucci di testa non fallisce il bersaglio. Esplode la gioia in campo. Al 29’ Castiglione solo davanti ad Abbatini colpisce la sfera con il petto e così il portiere para senza difficoltà. Lo stesso Castiglione poi al 39’ si infortuna ma resta in campo, anche se senza poter dare il suo contributo. Accusano problemi anche Cantarale e Mazza. Tre i minuti di recupero. Nonostante gli handicap il Gaeta non arretra di un centimetro e lotta fino al triplice fischio finale. La squadra di Melchionna porta a casa tre punti davvero preziosi. Sugli scudi un sontuoso Mazza, molto bravo in cabina di regia, nonché  autore della perla che ha portato in vantaggio i gaetani. Per lui in questo fine settimana sono stati quattro i gol messi a segno (compresa la tripletta di ieri con la Juniores). Esordio invece che migliore non poteva essere per il bomber Reppucci, un gol pesante il suo, un bel segnale alla squadra ed al campionato.