JUNIORES, PAREGGIO A RETI BIANCHE TRA GAETA E AURORA VODICE SABAUDIA

JUNIO

POL. GAETA-AURORA VODICE SABAUDIA 0-0

POL. GAETA: Giunta, Forcina, Lorenzini, Luchetta, Matrullo, Popolla, Ciotola (8′ st Vazzana), Coda (27′ st Diallo), Marano (24′ st Pesole), Trani, Carpisassi
A disposizione : Giani, De Salvatore – All. Melchionna
AURORA VODICE SABAUDIA : Werde, Marchiotto, De Gennaro, Ceci, Ceccariglia, Falso, Pagliaroli, Lauretti, Di Girolamo, Campacci, Perillo
A disposizione : Giorginti, Conforto, Pirani, Macchiusi, Merluzzi, Gerardi, Pernarella – All. Vinciguerra

Arbitro : Sig. Brodoni (Sez. di Formia)
Ammoniti : Luchetta, Carpisassi, Lorenzini (G), Campacci, Ceccariglia, De Gennaro (AVS)
Angoli : 6 a 3 per il Gaeta  – rec. pt  2’  st 3’

Finisce a reti inviolate la prima partita del nuovo anno tra la Juniores regionale gaetana e sabauda. Si è giocato in un pomeriggio soleggiato, ma gelido, anche il macht ha risentito del clima meteorologico. L’inizio gara vede i padroni di casa un po’ sugli scudi, cercano di dettare il gioco, ma oggi gli ospiti, cenerentola del campionato, sono ben messi in campo. Il tempo scorre senza grandi sussulti. La prima vera emozione arriva al 29′, quando Ciotola dal limite, manda la sfera di poco a lato. Altro sussulto per la squadra del golfo lo crea Trani che, al termine di una caparbia azione personale, impegna severamente l’estremo difensore avversario. Su capovolgimento di fronte, il direttore di gara, concede un penalty in favore degli ospiti, per fallo in area di Lorenzini, ma per i tanti addetti ai lavori era un ordinario contatto spalla a spalla, come se ne vedono tanti in area di rigore. Sul dischetto va De Gennaro, calcia forte nell’angolo destro della rete, ma Giunta, con un gran balzo, gli nega la gioia del gol. Prima frazione di gioco che si chiude con 2′ di recupero. La ripresa vede i sabaudi rendersi pericolosi al 4′ con Pagliaroli, che da fuori colpisce con un gran tiro la traversa. Al 12′ mister Melchionna mischia le carte, spostando il difensore Matrullo al centro dell’attacco. La mossa sembra essere indovinata, poichè proprio Matrullo al 19′ serve in area, con un delizioso pallonetto, Marano, ma Werde, in uscita, gli respinge il tiro. Il Gaeta a questo punto sale in cattedra, con il Sabaudia che cerca di contenere. Al 34′ Matrullo, servito sulla fascia destra, trova la via della rete con una gran botta al volo da fuori, ma il Sig. Brodoni, oggi protagonista assoluto ma in negativo del macht, annulla inspiegabilmente, per un offside inesistente, poichè il calciatore biancorosso era ben al di qua della linea difensiva e non in posizione irregolare (n.d.r. posizione regolare condivisa sportivamente, a fine gara, anche dalla squadra ospite). Nonostante le giuste proteste, il direttore di gara rimaneva però irremovibile sulla sua decisione. Al 39′ Matrullo va ancora in rete, ma per l’ennesima volta, il direttore di gara non convalida, per dubbia posizione di fuorigioco. Al 41′ Popolla, sotto porta, si vede deviare in angolo un tiro che sembrava andare in rete. Due minuti più tardi è Giunta però a salvare il risultato, oppponendosi alla grande al tiro di Campacci. Su successiva azione di corner, Ceci di testa manda la palla sulla base del palo. Al 44′ Pesole, dal limite chiama ad un gran intervento Werde. L’ultima occasione della giornata capita tra i piedi di Trani. Tutto solo, dall’altezza del dischetto, spedisce alto sulla traversa. Partita che termina pertanto sullo 0 a 0, con un primo tempo abbastanza noioso, ma con una seconda frazione avvincente e ricca di occasioni. Gaeta che oggi può recriminare a ragion veduta per un arbitraggio sicuramente discutibile, con tre decisioni determinanti, fischiate tutte in sfavore dei biancorossi.