PER IL GAETA SOLO UN PAREGGIO CON IL MOROLO (2-2). OSPITI CINICI, IN GOL SU PUNIZIONE E RIGORE.

Gaeta-morolo 11

Pol. Gaeta-Morolo 2-2

Pol. Gaeta: Ioime, Monetti, Zappalà, Cerro (1’ st Bernisi), Terracciano, Bellucci, Perillo, Lubrano, Longobardi (26’ st Guadagnuolo),Marzullo, Infimo (40’ st fanelli). A disp. Testa, Monetti, Marciano, Vitale. All. Melchionna

Morolo: Fiorini, Cicciarelli, Colò,Mata (49’ st Panaccione), Lisi, Santarelli, Pellino (35’ st Ciocchetti),Piscopo, Perrotti, Movila (37’ st Paris). A disp. De Filippis, Cantagallo, Leccese, Arduini. All. Adinolfi

Arbitro: Sig. Potenza di Roma 2 (Ass. Tonello e Cerilli di Latina)

Marcatori: 4’ pt Marzullo, 14’ pt Perillo (G), 29’ pt, 24’ st Carlini su R (M)

Note: spettatori 80. Ammoniti Cerro, Terracciano, Bellucci, Bernisi (G), Mata, Lisi, Santarelli, Pellino, Perrotti, Movila (M). Angoli 4-3 per il Gaeta. rec. pt 1’ rec. st 5’+1’

 

Arbitro: Sig. Marchioni di Rieti (ass. Sigg. Conti di Frosinone e Di Giacomo di Tivoli)

Marcatori: 35’ pt Infimo (G)

Note: giornata soleggiata e calda. Spettatori una cinquantina circa. Ammoniti Fortunati (A), Ioime, Vitale, Terracciano, Lubrano (G). Angoli: 3 a 2 per l’Audace. Rec. pt 1’   rec. st 4’

Oggi un mea culpa è sicuramente doveroso per un Gaeta che in vantaggio di due reti contro un avversario certamente non trascendentale riesce a complicarsi la vita chiudendo poi in parità il match. Fuori Vitale per squalifica, con capitan Fanelli in panchina perché in precarie condizioni fisiche e con Sebastianelli costretto in extremis a dare forfait, i biancorossi si schierano con un classico 4-3-3 mentre per gli ospiti il modulo adottato è il 4-4-2. La formazione di Melchionna appare ad inizio gara ben motivata e determinata tant’è che al 4’ passa già in vantaggio. A firmare la rete direttamente su calcio piazzato è Marzullo. I padroni di casa non si fermano e continuano ad attaccare. Al 14’ arriva la seconda rete: grande scambio Perillo-Longobardi con il giovane n.7 gaetano che si presenta davanti a Fiorini e scaraventa in rete. La gara sembra incanalata verso il successo del Gaeta con gli ospiti che non sembrano in grado di contrastarne il diverso passo. Tuttavia un sussulto per la squadra di Adinolfi arriva al 20’ con Perrotti che lascia partire un gran tiro a cui si oppone magnificamente deviando il pallone in angolo Ioime. Al 26’ Lisi stende Infimo al limite dell’area di rigore venendo pure ammonito nell’occasione. Il calcio di punizione viene battuto da Terracciano con il pallone che termina fuori non di molto. Tre minuti dopo il signor Potenza decreta un dubbio calcio di punizione per gli ospiti. Siamo proprio nei pressi dell’area di rigore. L’attaccante ciociaro batte e spedisce il pallone in rete favorito dalla barriera che improvvisamente si è aperta. Svantaggio dunque dimezzato per gli ospiti. Al 32’ Fiorini è efficace nel respingere una bella conclusione di Infimo. Il primo tempo dopo un minuto di recupero si chiude con il Gaeta in vantaggio per 2 a 1. Ad inizio ripresa Melchionna sostituisce Cerro con Bernisi. I padroni casa hanno subito una grossa chance, al 4’, per provare a chiudere i conti. Longobardi però da buona posizione calcia fuori. Al 9’ è ancora il Gaeta a rendersi pericoloso: dopo una bella azione corale infimo calcia ma Fiorini riesce a deviare in angolo. Al 18’ Marzullo viene steso al limite dell’area di rigore. Il calcio piazzato che ne consegue non arreca pericolo però alla porta degli ospiti. Al 23’ il Morolo riesce a guadagnare un prezioso calcio di punizione proprio in prossimità dell’area di rigore. Calcia il solito Carlini ed il difensore Terracciano intercetta di mano la sfera. Il direttore di gara assegna il penalty alla squadra ciociara,che realizza con lo stesso Carlini anche se Ioime aveva intuito. Le due squadre ora sono in parità, 2 a 2. Il Gaeta si proietta in avanti ed al 30’ Guadagnuolo colpisce il palo, poi sulla ribattuta spara alto. Il Morolo, chiuso nel suo fortino resiste agli assalti dei gaetani, che vanno avanti fino all’ultimo dei sei minuti di recupero concessi dall’arbitro. Il risultato non si schioda, finisce 2-2. Grande rammarico ovviamente per i padroni di casa che hanno fatto e disfatto la tela, il Morolo ha giocato la sua onesta gara capitalizzando due episodi, realizzando due reti, tra l’altro favorite da evidenti errori. Se si sbaglia si paga, il calcio è così…