Presentazione di Vis Artena-Gaeta

ciardi

La Vis Artena è quinta in campionato con i suoi 35 punti, risultato di 10 vittorie, 5 pareggi e 6 sconfitte. Un attacco il suo  non particolarmente prolifico, 26 le reti all’attivo ma in quanto a reti subite, la squadra romana è seconda, appaiata al Colleferro, dietro la Lupa Castelli. Diciamo subito che il cammino in campionato della compagine presieduta da Nerino Tabanelli è stato superiore ad ogni aspettativa. Dall’obbiettivo di una salvezza senza patemi si è passati, strada facendo, a pensare a qualcosa di ben più prestigioso ovvero il conseguimento della seconda piazza finale utile per tentare il salto di categoria. Questo almeno fino ad un certo punto della stagione, quando  è rimasta viva tale speranza, suffragata da una serie di risultati positivi. Frutto questi anche dell’ottimo lavoro svolto dal tecnico ciociaro Alessio Ciardi. Poi un rallentamento e specialmente nelle ultime giornate un andamento altalenante che hanno decisamente compromesso l’obbiettivo secondo posto. Attualmente infatti i  rossoverdi hanno un ritardo di tredici punti dal Colleferro e tentare di recuperare appare impresa ardua se non impossibile. Nelle ultime due gare di campionato la Vis Artena ha raggranellato un solo punto. Prima la sconfitta di misura a Semprevisa e poi il pareggio interno di domenica scorsa con il Roccasecca. All’andata l’undici di Ciardi si impose per 1-0 al comunale di Itri  con una rete di Cianni sul finire del primo tempo. I biancorossi sono reduci dalla brutta sconfitta interna con il Semprevisa che ha fatto seguito a quella di Borgo Podgora. Nella Vis Artena mancherà per squalifica Simone, tra i gaetani  salteranno la gara Armenio squalificato ma anche convalescente e Visciglia. Le due squadre che si affronteranno al Comunale di Artena non rispecchieranno le due formazioni che si sono affrontate all’andata. In entrambe vi sono stati nuovi innesti e partenze nel corso della finestra di mercato di dicembre. Ad Artena sono arrivati il portiere Arnoldo, dal Palestrina classe 1995, il difensore Nardi, classe 1995 dalla Nuova Santa Maria delle Mole Marino, il centrocampista Hrustic, dal San Cesareo, l’esterno alto Fatati, dal Sora, l’attaccante Kamarà, dalla Frattese. Sono stati ceduti: Mariosi, Maselli, Sebbastiani, De Angelis, Michelangeli, Proietti, Spagnoli e Turchetta.