servizio e foto/ PUNITI AL NOVANTUNESIMO DA SANTARPIA. PAREGGIO RISULTATO PIU’ GIUSTO

Gaeta-Semprevisa 5

POL. GAETA-SEMPREVISA 0-1

POL. GAETA: Fiorini, Del Brocco, Marciano, Romeo (21’ st Di Tullio), Di Emma, Pellino, Mantoan, Armenio, Di Florio (39’ st visciglia), Fanelli, Iannazzo (32’ st Valentino).  A disp. Andolfi, Colozzi, Baiano, Mazza   All. Melchionna

SEMPREVISA: Gavillucci, Fedele (32’ st Santarpia), Renelli, Saccucci, Molle, Palombi, Lanatà (20’ st Indelicato), Pucello, Navarra, Coluzzi, salvagni. A disp. Ciccareli, Cerbara, Cacciotti, Maselli, Iovino.   All. Liberti

Arbitro: Sig. Fabio Robustelli sez. Albano Laziale (Ass. Sigg. Borelli Rm 2 e Pantanella sez. Frosinone)

Marcatore: 46’ st Santarpia (S)

Note: Cielo plumbeo e  giornata a tratti piovosa con forte vento. La gara si svolge a porte chiuse. Ammoniti Pellino, Armenio, Di Florio, Fanelli (G), Palombi (S). Angoli 1-1

rec. pt 1’ st 3’

Gaeta e Semprevisa si affrontano a porte chiuse al Comunale di Sperlonga in una giornata fredda, a tratti piovosa e caratterizzata dal vento. La sfida indubbiamente è delicata per entrambe le formazioni che stazionano in una zona di classifica poco tranquilla. L’incontro inizia con gli ospiti  che cercano di sorprendere immediatamente i gaetani. Al 3’ Salvagni approfittando di un incertezza dei biancorossi si presenta davanti a Fiorini che è bravo a respingere. Sul proseguimento dell’azione il numero uno gaetano vola a deviare in angolo su una bordata di Renelli dalla distanza. Risponde al 5’ il Gaeta ma Iannazzo non riesce ad arrivare sul pallone per spingerlo in rete. Gavillucci blocca. Un minuto dopo ancora un’insidiosa conclusione del Semprevisa con Lanatà ma la sfera termina a lato. Grande opportunità al 25’ per i padroni di casa con un preciso lancio di Fanelli per Iannazzo che al volo opera un pallonetto con il portiere in uscita e il pallone termina sopra la traversa. Dopo questa fase decisamente di equilibrio è il Gaeta ad assumere l’iniziativa ed a spingere maggiormente. A due minuti dal termine del tempo regolamentare sono però i bianco verdi a sfiorare il gol con un calcio di punizione di Molle che lambisce la traversa. Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo sul risultato di parità. Ad inizio ripresa, esattamente al 2’ Gavillucci è bravo ad evitare in tuffo una minaccia proprio nei pressi della porta. Al 3’ ci prova Iannazzo dalla distanza, blocca il portiere ospite. Al 7’ ancora una conclusione da lontano dei biancorossi con Pellino ma Gavillucci para a terra. Al 20’ Liberti opera il primo cambio spedendo in campo Indelicato per Lanatà. Sessanta secondi dopo Melchionna decide di puntare sulla velocità di Di Tullio che va a rilevare Romeo. La partita non cambia volto con le due squadre che si fronteggiano cercando la giusta opportunità. Altri cambi intorno alla mezzora con Santarpia che sostituisce Fedele nel Semprevisa e Valentino per Iannazzo nel Gaeta. Al 33’ un tiro-cross di Di Tullio per poco non coglie di sorpresa Gavilucci con il pallone che però va  a colpire la traversa . Ultimo cambio nel Gaeta a sei minuti dal termine con Visciglia che rileva l’ex della gara Di Florio. L’incontro si avvia stancamente al novantesimo senza sussulti. Il direttore di gara concede tre minuti di recupero. Proprio al 46’ il Sempreviva passa in vantaggio. Molle calcia una punizione ad una decina di metri di distanza dall’area di rigore. La sfera in maniera fortunosa giunge a Coluzzi che la rimette subito al centro dove sono appostati Renelli e Santarpia. Ma è quest’ultimo a depositarla in rete. Resta il dubbio sulla posizione dell’autore del gol , apparso al di là di tutti, che scatena le proteste della panchina biancorossa. Tempo per cercare di recuperare non ce n’è più e così l’incontro si conclude con la vittoria di misura del Semprevisa. Un risultato in ogni caso che punisce il Gaeta in quanto un pareggio sicuramente avrebbe sintetizzato meglio quanto fatto vedere in campo dalle due squadre.

Foto di Federica Fanelli