PUNTO PREZIOSO DEL GAETA NELLLO SCONTRO DIRETTO A MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO (0-0)

msccampano

MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO-POL. GAETA 0-0

MSG CAMPANO: Lisi, Testa, Florese,Frioni, Taddeo, Terra, Sili, Iozzi, Picozzi (26’ st Incoronato), Mastrantoni Di, Reali. A disp. Cantarelli, Lombardi, Verrelli, Faliero, Mastrantoni Da, Fiorini. All.Perrotti

POL. GAETA: De Deo, De Feo, Zappalà, Colella, Scannicchio (39’ st Luchetta), Bosco, Ciotola, Pepe, Marano (25’ st Marullo), Raiola, Diallo (18’ st Schioppa). A disp. Liotti, Rossetti, Solimene, Ruggiero. All. Melchionna

Arbitro: Sig. Guerra di Gubbio(Ass. Petrella di Albano Laziale-Boccafurni di Roma 1)

Note: Ammonito Luchetta (G). Angoli 5-2  per il MSG Campano. 0’ rec pt. 3’ rec st

La gara al San Marco, assai determinante in chiave salvezza,è vivace sin dalle prime battute, con il Gaeta che si mostra subito determinato e conquista un angolo. Al 4’ proteste dei biancorossi per un netto fallo su Raiola forse appena dentro l’area di rigore ma non ravvisato dal signor Guerra di Gubbio. Al 7’ pericolosi i padroni di casa con De Deo efficace  a respingere e poi Scannicchio bravo ad intervenire con prontezza. Al 19’ il Gaeta va vicino al gol dopo una brillante sgroppata in ripartenza di Zappalá il cui tiro però termina fuori. Marano al 24’ tenta la conclusione e la sfera finisce non di molto oltre la traversa. Il match è giocato con intensitá e resta equilibrato. Il risultato non cambia fino al quarantacinquesimo. In avvio di ripresa guadagna campo il Gaeta e spinge. Ma al 7’ ben due gialloblù  vengono pescati bene sottoporta. La conclusione violenta ed a colpo sicuro è di Mastrantoni ma De Deo compie il miracolo e respinge. Al 12’ è Picozzi a rendersi pericoloso con una conclusione che però supera la traversa. In campo si corre e si combatte, di primaria importanza la posta in palio.I biancorossi potrebbero essere devastanti in almeno due contropiede ma le triangolazioni non si chiudono. Brivido per il Gaeta al 44’ quando De Deo probabilmente disturbato dal sole si lascia sfuggire il pallone che finisce a Sili, il quale incredibilmente fallisce il bersaglio a porta vuota. Tre i minuti di recupero. Che intensitá! L’ incontro si conclude a reti inviolate sul risultato di paritá, un epilogo che considerata l’ attuale classifica è accolto meno bene dai padroni di casa costretti a inseguire proprio il Gaeta. Del resto la gara odierna era di quelle da mors tua vita mea. Saranno le prossime ultime tre gare a decretare i verdetti per la retrocessione. Per quanto riguarda la formazione di Melchionna va sottolineato il positivo approccio ai novanta minuti con tanta determinazione e capabarbietá. E non era facile andare a fare risultato su un campo ostico contro un coriaceo e motivatissimo avversario.