SALESE, UN’ OTTIMA PROVA CON L’ ITRI: “AVREI PREFERITO UN VOTO SCARSO MA I TRE PUNTI” “CON L’ ARCE VOGLIAMO LA VITTORIA”

salese in una fase di gioco con l' itri

Antonio Salese, perno del centrocampo biancorosso, a nemmeno due mesi dal suo arrivo a Gaeta è già diventato protagonista nella nuova formazione di questa stagione. Davvero positiva in particolare la sua prova nel derby con l’ Itri di mister Palladino. Prima di approdare nel golfo, per Salese esperienze in Lega Pro con l’ Aprilia, poi la serie D e la scorsa stagione la militanza nelle fila dell’ Ebolitana in Eccellenza Il centrocampista campano inizia la sua disamina partendo proprio  dai novanta minuti al comunale di Itri. “ Gli avversari di domenica scorsa non mi sono dispiaciuti, soprattutto a centrocampo – spiega Salese – Magari in attacco, almeno con noi non sono stati particolarmente incisivi, anche se devo al contempo riconoscere la nostra bravura nel contenerli. Ad ogni modo credo che l’ Itri possa disputare un campionato positivo.” Riguardo alla prova della sua squadra il n.4 gaetano ritiene che sia stata all’ altezza della situazione, con un gran primo tempo e forse un po’ un calo nella ripresa. “Ma i miglioramenti continuano, anche dal punto di vista del carattere. – afferma Salese -Con l’ Itri subìto il gol abbiamo continuato a macinare gioco, li abbiamo messi alle strette fino a trovare la rete del pareggio. Nella gara d’esordio questo non era successo. Quindi credo che i passi in avanti, la crescita si stiano vedendo”. Domenica commenti unanimi sulla prestazione di Salese, sicuramente uno dei migliori. In sintesi grande qualità, buona fase di interdizione e poi una prodezza con il gol su punizione. “Ringrazio tutte le persone, anche i media che hanno speso belle parole nei miei confronti. – commenta Salese - Ma non bisogna mai essere soddisfatti al cento per cento di ciò che si è fatto, si può e si deve cercare di fare sempre di più. Certo sono felice per il gol realizzato, anzi stavo per farne un altro sempre su calcio piazzato. Anche se sarebbe stato meglio che io avessi giocato meno bene ma che poi la squadra alla fine avesse vinto. Scusate, ma io sono ancora rammaricato perché anche domenica abbiamo lasciato due punti.” A Gaeta Salese dice di essersi già ambientato bene e l’ intesa con i compagni è molto buona. “L’ affiatamento  con gli altri ragazzi c’è già, favorito anche dal fatto che con alcuni di loro ho giocato la scorsa stagione – dice il centrocampista campano – E aggiungo, non stiamo al massimo della condizione fisica ma ci stiamo avvicinando. Domenica pure abbiamo corso per quasi tutti i novanta minuti di gara.” Per il futuro Salese è fiducioso visto “anche il gioco arioso e molto tecnico  voluto da mister Melchionna e che pian piano stiamo assimilando”  Domenica al Riciniello arriva l’ Arce. “A parte che siamo appena alla seconda giornata di campionato, non dobbiamo commettere l’ errore di guardare la classifica e sottovalutare i nostri avversari, di cui anzi dobbiamo avere rispetto. – afferma Salese -  Ma giochiamo in casa e le nostre motivazioni devono portarci a vincere, a conquistare il primo successo della stagione e soprattutto a dare ai nostri tifosi la prima gioia casalinga. Anche per la nostra autostima, per acquisire maggiore fiducia.”