Sconfitta in casa Unipomezia per la Juniores biancorossa (2-0)

unipomezia

Unipomezia Virtus-Pol. Gaeta 2-0

 Unipomezia Virtus : Salerno, Nasti, Paglia, Gulino, Benenati, Busti (6’ st Zamparini), Sette (29’ st Bizzaglia), D’Ausilio (20’ st De Paolis), Ferrara (16’ st Amati), Lombardi (38’ st Marra), De Carolis. A disp. Morellini, Testa – All. Carmelino

 Pol.Gaeta : Giunta, Forcina, Marciano, Esposito (20’ st Cardia), Matrullo, Popolla, Trani Monetti, Picano (18’ st Perillo), Mazza, D’Ambrosio (38’ st Ciotola) (27’ st Lorenzini). A disp. Razza -  All. Melchionna

 Arbitro : Sig. Paralovo di Roma

 Marcatori: 37’ pt Sette e 45’ pt D’Ausilio (U)

 Note:Espulsi De Carolis (U) e Cardia (G) per doppia ammonizione. Ammoniti D’Ausilio,De Paolis, Zamparini, Nasti, Salerno (U), Picano,  Matrullo, Cardia, Popolla (G). Angoli 8 a 4 per il Gaeta – rec. 1’ pt , 4’ st

 

Il Gaeta esce sconfitto dallo stadio Maniscalco di Pomezia. Riassumendo la cronaca del match si può dire che i biancorossi di mister Melchionna hanno da subito cercato con insistenza la via della rete. Mazza e compagni alzando i ritmi di gioco hanno trovato il primo acuto con Picano che, dopo aver dribblato un avversario irrompe in area, ma spara sul portiere in uscita. Al 20’ è ancora il Gaeta a pungere con Matrullo che, colpendo di testa su corner, impegna severamente il portiere locale. I biancorossi vanno ancora vicino alla marcatura con Esposito il quale dopo una bella azione corale, dal vertice sinistro dell’area piccola e da buona posizione calcia malamente sul fondo. Al  35’ i pometini si affacciano per la prima volta nell’area gaetana. Lo fanno con Ferrara in azione di contropiede, ma la sfera termina alta sulla traversa. Trascorrono due minuti e i locali si portano in vantaggio a sorpresa, visto l’andamento della gara, grazie a Sette che di testa, servito su calcio d’angolo, spedisce la sfera nell’angolino opposto. Al 42’ è ancora Esposito a far tremare i padroni di casa, fallendo l’occasionissima del pari.  Dall’interno dell’area, con il portiere a terra che non può intervenire, il centrocampista gaetano calcia per ben due volte, ma in entrambe il tiro viene ribattuto alla disperata dall’avversario. Al 45’ è il nuovo entrato Ciotola a rendersi pericoloso battendo a rete  dal limite dell’area piccola ma Salerno para a terra. Mentre il Gaeta cerca di pervenire al meritato pareggio, ecco che i locali trovano il raddoppio con D’Ausilio, che realizza con un tiro a giro da fuori area. Il secondo tempo vede i padroni di casa disposti in campo con uno schieramento abbastanza difensivo e la squadra di mister Melchionna costantemente all’attacco, ma non basta. Pur avendo qualche guizzo i biancorossi non riescono a pungere. Alla fine qualche fallo di troppo, con Cardia e De Carolis che vengono espulsi. Il match dopo quattro minuti di recupero si chiude con il successo dei pometini per due reti a zero. Per i gaetani c’è rammarico, per aver sciupato nel primo tempo delle nette occasioni-gol e per aver subito due gol evitabili. E all’Unipomezia, mai pericoloso, oggi sono bastati questi due soli episodi per piegare un bel Gaeta.

   .