Sconfitta interna di misura (1-2) con il Colleferro. Il presidente Belalba: “Sono dispiaciuto. Ma ci rialzeremo e combatteremo”

Gaeta-Colleferro

Pol. Gaeta-Colleferro 1-2

 Pol. Gaeta: Caso, Matrullo, Zappalà, Castiglione, Cantarale, Iannelli (13’ pt Rizza), Mazza (31’ st Ottobre), Perillo, Figliomeni, Pepe, Avino (15’ st Simone). A disp. Raso, D’Ambrosio, Ascione, Raiola. All. Melchionna

Colleferro:Bolletta, Scala, fiore, Costantini (43’ st Cerbara), Moriconi, Rossi, Valentini ( 1’ st Taverna), Amici, salvagni, Prati, Fischetti. A disp. Petrucci, Botticelli, Proietti, Cavallucci, Fratarcangeli. All. Cangiano

Arbitro: Sig. D’Antoni di Ciampino (ass. Bianchini di Frosinone e Franco di Cassino)

Marcatori: 41’ pt Figliomeni (G), 16’ st Rossi, 23’ st Prati ( C ).

Note: Ammoniti Cantarale, Rizza (G), Bolletta, Moriconi ( C ). Angoli 7-3 per il Colleferro. Rec. pt 2’ rec. st 3’

Il match pomeridiano a Monte san Biagio tra Gaeta e Colleferro appare sin dalle prime battute vivace e aperto a qualsiasi risultato. All’8’ un ottimo intervento di Caso impedisce a Salvagni di gioire per il gol dopo che ha lasciato partire una conclusione a colpo sicuro. Qualche minuto dopo infortunio per il centrale difensivo gaetano Iannelli, con Rizza che va a rilevarlo. Al 12’ arriva il primo sussulto dei padroni di casa con un gran tiro di Perillo e la pronta efficace risposta di Bolletta che alza in angolo. La gara si gioca su un certo equilibrio con le due squadre che cercano di superarsi. Al 33’ Caso devia in angolo una pericolosissima conclusione del solito Salvagni. Al 41’ è il Gaeta a passare in vantaggio. Figliomeni è lesto ad insaccare di testa su angolo calciato da Pepe. Due i minuti di recupero, poi tutti negli spogliatoi con i biancorossi di Melchionna in vantaggio per 1 a 0. In avvio di ripresa, con Taverna al posto di Valentini, il Colleferro parte subito in attacco, con due calci d’angolo battuti, di cui uno scaturito da un  tiro insidioso che deviato termina di poco sul fondo. Il Gaeta gioca sottotono rispetto al primo tempo con molti interpreti che non riescono ad esprimersi al meglio. Ne approfittano i rossoneri che al 16’ pareggiano con Rossi autore di una staffilata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nemmeno il gol subito sembra dare la necessaria scossa ai gaetani che si portano in avanti ma con poche idee e scarsa concretezza. Al 23’ Salvagni non contrasto efficacemente lascia partire dalla linea di fondo un assist al centro e per Prati è un gioco da ragazzi scaraventarla in rete. Passati in svantaggio i biancorossi tentano molte iniziative per arrecare pericolo alla porta difesa da Bolletta ma con scarsi risultati. Si arriva così al novantatresimo (compresi dunque tre minuti di recupero) con il risultato che non si schioda più dal 2 a 1 a favore del Colleferro. “Sono rattristito per la sconfitta, direi evitabilissima, conscio che non abbiamo disputato la gara di intensità e di carattere che ci aspettavamo – ha dichiarato a caldo il presidente Belalba- Mi preme tra l’altro precisare cha a fine gara, nell’ambito di una discussione a 360 gradi sulla nostra attuale stagione agonistica, si è fatto riferimento al campo Riciniello, che non sappiamo quando potrà essere a nostra disposizione, se per questo campionato o meno. E in riferimento alla indisponibilità di tale impianto abbiamo dovuto affrontare e tuttora stiamo affrontando tante difficoltà. Questo è stato il nostro riferimento, assolutamente lungi da noi il pensare che il Riciniello possa rappresentare l’alibi per la nostra difficile situazione di classifica. Sgombriamo il campo dagli equivoci. Posso comunque dire che abbiamo allestito in base al budget a disposizione una rosa che, continuando ad amalgamarsi, può dire la sua. Pertanto il nostro intento è quello di rialzarci subito e di combattere uniti fino alla fine.”