Solo un pareggio ma…siamo all’inizio!

488104_4443571817896_1553194768_n

Finisce senza vincitori né vinti il primo incontro di campionato al Riciniello tra Gaeta e Rocca di Papa Nemi, un risultato che non fa una grinza.
Bella la risposta del pubblico gaetano alla chiamata all’appello.
In una giornata tipicamente estiva ed a tratti davvero calda, a dispetto delle previsioni che parlavano di debutto bagnato, è stata una tribuna piena a fare da degna cornice alla gara.
Ad un minuto e mezzo dall’inizio è Bernardi, in evidente posizione di fuorigioco, non segnalata dal direttore di gara che si invola verso la porta. Pronta la parata a terra dell’attento Capodici.
Al 5° ottimo spunto di Nunziata che con un bel tiro lambisce il palo alla sinistra di Salsano. Nel corso della prima parte della gara le due squadre si studiano e nessuna delle due sembra in grado di prevalere, nonostante una certa supremazia territoriale del Gaeta.
Al 18° brillante spunto del pimpante Nunziata, che lancia a rete Emma.
Lesta però l’uscita dell’estremo difensore castellano che ribatte.
Al 21°efficace scambio Nunziata-Visciglia con l’estroso esterno d’attacco biancorosso anticipato di pochissimo dal bravo Salsano.
A spezzare gli equilibri ci pensa al 36° il direttore di gara con una decisione alquanto discutibile, un penalty concesso per un presunto fallo di Colozzi su un avversario lanciato verso la porta.
Tiro dal dischetto di Mari ed ospiti a sorpresa in vantaggio.
Dopo appena 4 minuti bella sgroppata sulla sinistra del solito Nunziata che mette al centro.
Vartolo colpisce il pallone ma lo insacca nella sua porta. Squadre nello spogliatoi sul risultato di parità.
Il secondo tempo è avaro di emozioni tanto che, tranne un bel tiro di Angelucci al 5° per il Rocca di Papa Nemi, sul taccuino è impossibile annotare azioni e spunti di rilievo da parte di entrambe le squadre.
Il Gaeta sembrava aver iniziato la ripresa con piglio deciso e maggior convinzione, poi col tempo ha
perso lucidità.
Non va dimenticato comunque che i padroni di casa dal 7° della ripresa, causa un brutto colpo ricevuto verso la fine del primo tempo, hanno dovuto rinunciare al loro uomo migliore, quel Gennaro Nunziata che con le sue giocate sta già entrando nel cuore dei tifosi, come testimoniato dagli scroscianti applausi arrivati dagli spalti al momento della sua sostituzione.
Ciò ovviamente non giustifica la gara al di sotto delle aspettative giocata dai biancorossi, soprattutto da alcuni elementi più rappresentativi, contro un avversario ordinato, ben messo in campo da mister Panno ma di certo non trascendentale. In futuro occorrerà affrontare qualsiasi avversario con maggior convinzione e soprattutto senza
sbavature consci che tutti arriveranno al Riciniello per fare risultato contro una delle compagini più tecniche e più blasonate.

Gaeta: Capodici; Mantoan (20° st Armenio); Colozzi (32° st Fortunato); Romeo; Calabrese; Elitro;Bosco; Leccese; Emma; Visciglia; Nunziata
(7° st Sandu);A disp.: Maffeo;Arena;Monaco; Russo All. Felice Melchionna

Rocca di Papa Nemi:Salsano; Angelucci (46° st Rendina); Ticconi; Pompili;Fatello; Battistelli; Mari(26° st Angelucci D.); Pieri; Bernardi (36° st
Bastianelli); Vartolo; Tiberi; A disp.: Ceccacci; Di Luzio; Serafini; Sardini All;: Fabio Panno
Arbitro: Salama di Ostia
(ass. D’Arpino di Cassino-Giorgini di Ostia).

Marcatori: 36° Mari (R); 40° Vartolo (Aut.)

Ammoniti: Colozzi, Calabrese, Bosco (Gaeta), Battistelli (Rocca di Papa Nemi)

Note: clima tipicamente estivo e molto caldo, angoli 6-1 per il Gaeta2, spettatori 300 circa.
Per il Gaeta indisponibili Allegretto, infortunato e Fernandez per problemi di transfert.
Non al meglio Fortunato ed Armenio.

Roberto D’Angelis