TRA GAETA E CIAMPINO E’ PAREGGIO (1-1). PUNTO SALVEZZA PER LA SQUADRA DI CASA MENTRE GLI AEREOPORTUALI VOLANO IN SERIE D!

Pepe segna su rigore al Ciampino 2

Pol. Gaeta- Città di Ciampino 1-1

Pol. Gaeta: Caso, D’Ambrosio, Zappalà, Forcina, Matrullo, Rizza, Ciotola  (14’ st Monetti), Mazza, Ottobre (38’ st Trani), Pepe, Perillo (23’ st Raiola) Schiano, Bondanese, Esposito, Picano   All. Melchionna

Città di Ciampino: Peri, Moisa, Tamburlani, Martinelli, Carnevali, Citro, Turmalaj, Panella, Tornatore, Lalli (34’ st Sansotta), Pedrocchi A disp. Ferendeles, Asci, Casciotti, Macciocca, Tozzo, Grelloni All. Mancinelli

Arbitro:Cutrufo di Catania (Ass. D’Ilario di Roma 1 e Caputo di Latina)

Marcatori: Martinelli 9’ pt (C), Pepe rig. 28’ pt (G)

Note: ammonito Forcina (G) Angoli 9-0 per il Ciampino.  Rec. 1’ pt 2’ st

Al Comunale di Monte San Biagio si preannuncia una gara estremamente interessante. In palio per i padroni di casa del Gaeta punti in chiave salvezza e per gli ospiti del Ciampino punti in ottica serie D, ormai davvero ad un passo. A dirigere il match il signor Cutrufo di Catania. La partita è subito vivace. Al 9’ gli areoportuali passano in vantaggio. Martinelli svetta di testa, non contrastato da nessuno, ed insacca raccogliendo un preciso pallone pennellato da Carnevali da calcio d’angolo. La formazione di Mancinelli è molto quadrata e fa valere la sua esperienza, al cospetto di una squadra giovane composta da under per nove undicesimi (per un totale di sedici in distinta di cui addirittura ben nove classe ’98). Al 18’ bella conclusione di Lalli con Caso che è costretto a rifugiarsi in angolo. Sul conseguente angolo Tamburlani di testa sfiora la rete. Reagisce il Gaeta al 22’ con una grande staffilata di Ottobre con la sfera che esce non di molto. La formazione di Melchionna affronta con piglio l’avversario e cerca la rete del pareggio. Al 27’ Carnevali ferma fallosamente Perillo in area. E’ rigore netto, di cui si incarica Pepe che non sbaglia. Al 41’ il Gaeta va vicinissimo al gol del vantaggio. Dalla sinistra D’Ambrosio confeziona un assist al bacio per Ottobre che colpisce di testa ma Peri è bravo a toccare la sfera che impatta contro la traversa. La prima frazione di gara si conclude in parità, 1 a 1. In avvio di ripresa, al 5’ è Tornatore a rendersi molto pericoloso concludendo a rete su assist di Turmalaj. Al 16’ Martinelli di testa su calcio d’angolo colpisce male. Grosso pericolo per il Gaeta. Il match nella seconda parte di gara è giocato a buon ritmo dalle due squadre, che provano a superarsi. Ciò nonostante un gran caldo. Complice anche la stanchezza la gara non avrà ulteriori sussulti fino al novantesimo. Due i minuti di recupero concessi dal direttore di gara. Gaeta-Ciampino termina così in parità, 1 a 1. Per la squadra di Mancinelli è festa grande, si celebra il passaggio in serie D. Mancava una sola lunghezza per la matematica certezza. Per il Gaeta un punto prezioso conquistato contro la capolista e utile per lo sprint finale con il Minturno, obbiettivo il playout casalingo. Del resto, cosa pretendere di più da una squadra molto giovane, oggi priva anche di Castiglione e Reppucci, nel confronto con la corazzata del girone B? Onore dunque al Ciampino e complimenti anche ai gaetani per la bella prova.