ULTIM’ORA/ LA GIUSTIZIA SPORTIVA HA DECISO: 2 PUNTI DI PENALIZZAZIONE E 1260 EURO DI MULTA. E’ ANDATA BENISSIMO: LA SODDISFAZIONE DELLA SOCIETA’ E DELL’AVVOCATO CHIACCHIO

chic

Il Gaeta, costretto a lottare anche fuori dal campo, oggi alle 14 era atteso da un appuntamento importante davanti alla Commissione Disciplinare Nazionale, con relative possibili conseguenze capaci di compromettere il suo cammino in campionato. Il tutto legate a vecchie pendenze economiche con alcuni suoi tesserati (pagati ma in ritardo)lasciate in eredità dalla vecchia società, con il serio rischio nel peggiore dei casi, di 8 punti di penalizzazione e una pesante multa di un massimo di 18000 euro. A Roma oltre al noto legale Eduardo Chiacchio, difensore della società biancorossa, erano presenti alcuni dirigenti, tra cui il drettore sportivo Antonio Mazzara, il direttore tecnico Antonio Antonucci, il responsabile dell’Area Comunicazione Roberto D’Angelis e l’allenatore Felice Melchionna.Inutile dirlo che l’attesa era tanta soprattutto tra i tifosi e gli sportivi gaetani. Ebbene, proprio qualche minuto fa è arrivata la decisione. Dopo una seduta breve la Commissione Disciplinare Nazionale ha accolto le proposte del sostituto procuratore federale Giuseppe Vescuso ed ha comminato solo 2 punti di penalizzazione (che dalla prossima settimana verranno ufficialmente sottratti in graduatoria) oltre ad un’ammenda di 1260 euro. E’ andata dunque molto bene alla società di via Marina, grazie anche all’abilità ed alla professionalità dell’avvocato Chiacchio, legale del Gaeta, uno dei primi esperti in diritto sportivo in Italia.
Massima soddisfazione da parte della società e dei dirigenti presenti per l’ottimo esito della vicenda.
Con questa penalizzazione il Gaeta scende solo di una posizione in classifica occupando a 32 punti il 10° posto.

20130314-190217.jpg