UN BEL GAETA IN DIECI SOVRASTA IL NETTUNO MA NON CONCRETIZZA ALCUNE NITIDE OCCASIONI GOL. (0-0)PELLINO E AMITRANO DUE UNDER “GIGANTI”

Nettuno-Gaeta 2

NETTUNO-POL. GAETA 0-0

Nettuno: Giudice, Salvini, Tell, Lauri (25’ st Cassandra), Scardola, Mariola, Porcari (19’ st Dell’Aguzzo), Federico, Laghigna, Frasca, Loria (44’ st Conciatori). A disp. Cardinale, Ranieri, Ranone, Fenech. All. Catanzani

Pol. Gaeta: Fiorini, Del Brocco, Sinico (9’ st Infimo), Incitti, Di Emma, Orsinetti, Amitrano, Pellino, Spila, Fanelli (31’ st Valentino), Mazza (26’ st Marotta). A disp. Venditti, Corrado, Noce, Lisi. All. Melchionna

Arbitro: Sig. Ciarniello di Roma 2 (Ass. Sigg. Vanacore e Bianchini di Frosinone)

Note:Espulsi Spila (G), Salvini (N). AmmonitiLoria (N), Pellino (G). Angoli 5-3 per il Gaeta  1’ rec pt   3’ rec st

Ad Anzio nella sfida con il Nettuno la dea bendata non assiste certamente il Gaeta che dopo aver disputato un grande match raccoglie solo un punticino al termine dei novanta minuti di gioco. In avvio di gara le due formazioni si affrontano con piglio e determinazione provando a superarsi. Al 9’ dopo una splendida azione tutta palla a terra Fanelli davanti alla porta calcia alto. Occasione questa davvero ghiotta per gli ospiti. Poi è ancora Gaeta che attua il suo gioco con efficacia con possesso palla e manovre che mettono in difficoltà l’avversario. Al 39’ l’episodio che può cambiare le sorti della gara. Spila è autore di un intervento scoordinato ai danni di un avversario ma essendo stato precedentemente ammonito viene espulso. La prima frazione di gara dopo un minuto di recupero concesso dal direttore di gara si conclude in parità. La squadra di Melchionna parte molto bene ad inizio ripresa. All’8’ a seguito di un calcio piazzato battuto da Incitti colpo di testa sotto rete di Fanelli ma con prontezza Giudice riesce a salvare. Che opportunità per gli All Blacks !. Un minuto dopo con coraggio Melchionna pur in inferiorità numerica decide di puntare alla vittoria e spedisce in campo Infimo per Sinico. Dunque, uno schieramento a trazione anteriore, un 3-3-1-2 per arrivare ai tre punti. All’11’ il Gaeta reclama per un fallo di mano in area nettunense. Al 13’ angolo dei padroni di casa e colpo di testa di Scardola da posizione molto favorevole.. Fiorini, ottimo in questa a circostanza, salva. Al 17’ bella azione di Infimo che con un grande assist mette Fanelli nella condizione di presentarsi a tu per tu con Giudice. Il capitano salta il portiere ma la sua conclusione proprio in extremis è murata da Salvini. Il Gaeta in dieci per una ventina di minuti con il modulo offensivo ha dominato. Poi la stanchezza comincia ad affiorare e Melchionna opta per un più prudente 4-3-2. Al 36’ Salvini precedentemente sanzionato con il giallo viene nuovamente ammonito ed anche per lui scatta l’espulsione. Al 37’ Amitrano raccoglie di testa un cross, anticipando il portiere. La sfera termina oltre la traversa ma l’impressione è che nell’occasione il giocatore gaetano abbia subito fallo. Tre i minuti di recupero, Le due squadre si fronteggiano cercando il guizzo vincente ma finisce 0 a 0. Considerato le occasioni avute e la qualità del gioco espresso, anche in inferiorità numerica, il Gaeta sicuramente avrebbe meritato la vittoria. Encomiabile la prova di tutti i ragazzi, ma una citazione a parte la meritano Pellino ed Amitrano, due under dai grandi polmoni, veri e propri stantuffi che non hanno dato respiro agli avversari, impedendogli di giocare. Difficile per la squadra di casa poter fare di più contro una squadra ospite ben disposta in campo e fortemente motivata.