Un Gaeta giovane, rimaneggiato gioca alla pari con l’Albalonga. Nella ripresa errori dei singoli e occasioni mancate spezzano l’equilibrio e i padroni di casa dilagano (4-0)

Albalonga-Gaeta 2

ALBALONGA-POL. GAETA 4-0

Albalonga:Buccheri, Micaloni, Cannoni, amico, Panella, Piantadosi, Gamboni, Ramacci (1’ st Forcina), Monteforte, Casu (1’ st Cannillo), Di Ludovico (44’ st Scacchetti). A disp. Leacche, De Gennaro, D’Orazi, Trinca.

Pol. Gaeta: Fiorini, Del Brocco, Di Tullio, Incitti, Conte, Di emma, Pellino, Leccese (20’ st Spila), Valentino (28’ st Marotta), Mazza, Amitrano (39’ st Sinico). A disp. Venditti, Noce, Corrado, Di Luca.

Arbitro: Sig. Pacella di Roma 2 ( Ass. Sigg. Schemeil di Aprilia e Rienzi di Tivoli)

Marcatori: 18’ st Panella, 34’ st Di Ludovico, 43’ st e 48’ st Monteforte (A)

Note: giornata soleggiata. Assenti in panchina perché squalificati entrambi i tecnici Gagliarducci e Melchionna. Spettatori una cinquantina circa. Ammoniti Amico, Micaloni (A), Incitti, Conte (G). Angoli 4-4. Rec. pt 0’ rec. st 3’

Al Pio XII di Albano Laziale si affrontano oggi due tra le prime sei squadre in classifica, l’Albalonga rispettivamente quarta  e il Gaeta sesta. Quest’ultima oggi si presenta in formazione molto rimaneggiata dovendo rinunciare a Orsinetti squalificato ed a Lisi, Fanelli e Infimo infortunati. Dunque via libera alla linea verde con sei under in campo e sette in panchina. Al 1’Monteforte  prova a sorprendere Fiorini dalla lunga distanza ma il portiere riesce ad alzare il pallone in angolo. Nel primo quarto d’ora della gara regna in campo un sostanziale equilibrio con le due squadre che provano a fare la partita. Al 16’ Monteforte approfitta di un rimpallo favorevole e con il portiere in uscita ha la porta spalancata. La conclusione dell’attaccante termina però a lato. Il Gaeta comunque appare più manovriero e  i giovani non sembrano avere alcun timore reverenziale. Al 29’ tiro di Pellino di poco fuori dopo un’insistita azione gaetana nell’area dei padroni di casa. Un minuto dopo gran numero di Mazza che sulla sinistra si libera con classe di Micaloni e lascia partire una spettacolare conclusione che per poco non si insacca sotto l’incrocio. Ora il Gaeta si fa preferire. Al 34’ bello il calcio di punizione battuto da Leccese con la sfera di poco oltre la traversa. Al 36’ Monteforte calcia da buona posizione ma il pallone termina fuori. Al 43’ Valentino si incunea bene in area di rigore dalla sinistra e poi serve per Leccese ma il centrocampista gaetano è anticipato. Ospiti molto pericolosi in questa occasione. Al 45’ girata molto bella di Monteforte, respinge Fiorini. Il primo tempo si conclude sul risultato di 0 a 0, a dir la verità giustissimo. Ad inizio ripresa parte subito forte l’Albalonga con Forcina che da pochi passi calcia a colpo sicuro. Para Fiorini. Equilibrio anche in questi primi minuti del secondo tempo. Al 18’ a seguito di un fallo laterale ecco anche oggi l’ ennesima distrazione singola della retroguardia gaetana. Un rinvio maldestro di Di Tullio consente a Panella di impossessarsi della sfera e di trafiggere con facilità l’incolpevole Fiorini. Subìto il gol prova l’ immediata reazione la squadra gaetana. Pellino autore di una grande discesa sulla destra serve su un piatto d’argento un pallone d’oro al neoentrato Spila che nei pressi del dischetto di rigore si fa  murare il tiro da un difensore. Al 22’ debole colpo di testa di del Brocco su azione di calcio d’angolo con il pallone facile preda di Buccheri. Al 28’ Mazza entra in area di rigore, salta avversari come birilli ma getta tutto alle ortiche lasciando partire una conclusione davvero innocua. Al 34’ errore in fase offensiva tra Del Brocco e Incitti ed immediata ripartenza dell’Albalonga con Di Ludovico che supera Di Emma e scaraventa in rete. Ulteriore reazione del Gaeta sul 2-0 con Marotta al 38’ che mette fuori con la porta spalancata. Non è giornata. Al 43’calcio piazzato per l’Albalonga. Si incarica della conclusione Monteforte che brucia Fiorini. Tre i minuti di recupero concessi dal direttore di gara. Al 48’ ripartenza dei padroni di casa con Cannillo che è controllato da Conte ma riesce a servire Monteforte libero e indisturbato, che può così firmare la sua personale doppietta. Il match si conclude così con la larga vittoria dell’Albalonga per 4-0, un risultato davvero troppo pesante per la generosa formazione gaetana che paga i suoi errori. La squadra di Melchionna ha retto bene, si è dimostrata competitiva poi è stata piegata dall’ennesimo errore difensivo delle ultime gare. Nonostante ciò avrebbe potuto riaprire la gara sfruttando le occasioni capitategli. Brava l’Albalonga a capitalizzare il minimo svarione avversario e le ripartenze. Per il Gaeta, in una gara in cui sicuramente l’apporto maggiore in termini di esperienza, di carattere, di spinta doveva arrivare dai senior, invece sono stati i tanti giovani quelli più in palla. Una sconfitta comunque che non pregiudica la possibilità per i gaetani di raggiungere un lusinghiero piazzamento finale, ovvero il quarto o quinto posto in graduatoria, che sono ancora a portata di mano.