VITTORIA DI MISURA PER IL TERRACINA. DECIDONO DUE EPISODI

gt

Pol. Gaeta-Terracina 1-2

Pol. Gaeta: Maffeo; Bruno;87°st Emma); Elitro; Leccese;Calabrese;Di Emma;Mantoan (38°st Fortunato);Sandu (7°st Visciglia);Reali; Zingrillo;Nunziata. A disp.: Capodici; Arena; Romeo; Colozzi  All.: Felice Melchionna

Terracina: Salemme; Campobasso;Serapiglia; Vitale; Di Franco; Botta;Neri(42° st Bottiglia);Mucciarelli;Dellafornace;Marzullo (36°st Minieri);Bernisi   A disp.: Cuomo;Altobelli; Notarfonso; Langiotti;Di Florio  All.: Cucciari Alessandro

Arbitro: Alessandro Turchet di Pordenone (Ass. Daniele Monaco di Roma 2 e Rocco Carnevale di Frosinone

Marcatori: 21° Mucciarelli (T), 49° Neri (T), 72° Emma

Ammoniti: Di Emma, Reali, Mantoan (G),Campobasso,Di Franco,Vitale, Botta (T)

Espulsi: Dellafornace (T)

Note. Giornata soleggiata, spettatori circa 500. Nella gradinata rappresentanza di tifosi terracinesi

 

La gara quest’oggi  inizia con circa un quarto d’ora di ritardo causa lo svolgimento di un incontro valevole per il campionato Allievi cominciato alle 9. Bella la cornice di pubblico. Da registrare dopo una decina di minuti dall’avvio un’ottima conclusione da fuori area di Samuele Leccese che sfiora la traversa. Il Gaeta sembra avere in mano il pallino del gioco con delle buone trame. Invece al 23° è il Terracina ad andare in vantaggio con Mucciarelli con un tiro da fuori area su cui non riesce ad arrivare l’esordiente Maffeo. Accusato il colpo i biancorossi cercano di portarsi in avanti ma i tentativi di impensierire i biancocelesti sono vani. Sul finire della prima frazione di gioco poi pericolosa conclusione degli ospiti. Il tempo del calcio di avvio e dopo appena tre minuti, al 48° il Terracina raddoppia con Neri lesto ad entrare in area ed a fulminare l’estremo difensore. Anche in questa occasione così come quella del vantaggio terracinese il gol si sarebbe potuto evitare. Così Melchionna opta per il doppio cambio:dentro Emma per bruno e Visciglia per Sandu. E proprio il nuovo entrato Jeremy vivacizza subito le nostre iniziative. Al 53° un tiro di Visciglia esce di poco a lato. Biancorossi sfortunati. Al 63° sempre Visciglia spreca da favorevole occasione calciando alto sopra la traversa. Al 72° il gol della speranza per il Gaeta. Incursione sulla sinistra di Emma e tiro che sorprende Salemme. I ragazzi di Melchionna ora ci credono. Anche perché il Terracina gioca solo a difendersi, pur avendo elementi dalla tecnica sopraffina e  affidandosi esclusivamente al contropiede, in particolarità all’abilità di Neri. A maggior ragione dopo quando il direttore di gara sanziona con un secondo cartellino giallo Dellafornace decretandone l’espulsione. All’80° sembra fatta quando su spettacolar cross di Mantoan Emma colpisce di testa ma non angola e Salemme vola per deviare. Sarebbe stato il giusto e meritato coronamento di un bell’inseguimento. Sul finire ancora sostituzioni da entrambe le parti. Il direttore di gara concede 5 minuti di recupero. C’è il tempo per Bottiglia di lasciarsi cadere a terra per recuperare qualche secondo prezioso. “Ecco un marpione come fa, così come avremmo dovuto fare noi ad Artena anziché dar modo all’avversario di raggiungerci” dirà Melchionna in sala stampa. Comunque non accade più nulle e la squadra di Cucciari in un sol colpo resuscita e vince il derby. Non nel gioco, non nella supremazia ma nel risultato.

 

 

www.polisportivagaeta1931.it